Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 9 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 19:51 - Lettori online 1177
RAGUSA - 18/06/2012
Attualità - Cerimonia davanti all’ospedale «Civile» sotto la supervisione di don Giorgio Occhipinti

Da Fatima è arrivata a Ragusa la Madonna Pellegrina

La «Peregrinatio Marie» di solidarietà toccherà ora numerose parrocchie della città
Foto CorrierediRagusa.it

La statua della Madonna Pellegrina, proveniente dal santuario di Fatima, è arrivata in città. Dinanzi all’ospedale «Civile» di Ragusa, in piazza Caduti di Nassirya, proprio dinanzi alla caserma del comando provinciale Podgora, l’accoglienza, sotto la supervisione del direttore dell’ufficio diocesano della Pastorale per la salute, don Giorgio Occhipinti, è stata fatta dai militari dell’Arma che si sono adoperati per la preparazione del simulacro prima della processione d’inizio pellegrinaggio. In piazza si sono radunati i devoti mariani, con i volontari che assistono i malati in ospedale, con il gruppo dei giovani che suonano nelle case di riposo, e che hanno intrattenuto i presenti con alcuni brani musicali prima del momento della processione.

La «Peregrinatio Marie» di solidarietà toccherà ora numerose parrocchie della città di Ragusa. «I tempi difficili che stiamo vivendo – ha detto don Giorgio Occhipinti – sono quelli in cui occorre radicarsi nell’essenziale mettendo in profondità le radici. L’essenziale è Gesù Cristo, il suo mistero in cui immergerci. Maria è la donna del sì incondizionato ma anche della disponibilità silenziosa. Maria ci insegna ad operare come Gesù, suo Figlio, per rendere la Chiesa maggiormente credibile nella sua testimonianza di madre e compagna di viaggio degli uomini».

Subito dopo la lettura della preghiera del Carabiniere, è stato dato il via alla processione, con un tappeto di petali di rosa che ha preceduto il passaggio del simulacro. Da piazza Caduti di Nassirya, la Madonna Pellegrina è stata portata nel giardino interno dell’ospedale dove don Occhipinti ha presieduto la celebrazione eucaristica di inizio pellegrinaggio con un fitto programma degli appuntamenti. Martedì la celebrazione eucaristica all’ospedale che sarà seguita dalla benedizione dei malati nei reparti.

Alle 19, nella parrocchia di Maria Regina, in contrada Cisternazzi, il messaggio di Fatima e la recita del Rosario. Alle 20 la celebrazione eucaristica con benedizione delle famiglie presieduta dal parroco don Salvatore Dinatale. Alle 20,30 è in programma un incontro sul tema: «Educazione alla salute nel processo di crescita e di formazione nei bambini» .

(nella foto: il gruppo he ha accolto la Madonna Pellegrina in piazza Caduti di Nassirya)