Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 6 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 20:40 - Lettori online 1359
RAGUSA - 30/05/2012
Attualità - Iniziativa dell’Associazione Ragusani mondo per il 2 giugno

Festa Repubblica, artisti iblei si esibiranno negli Usa

Dopo l’esperienza di Instanul Sebastiano D’Angelo si sposta negli States con artisti della provincia

Nuova interessante iniziativa di promozione della cultura iblea presso le comunità di corregionali all’estero promossa dall’Associazione Ragusani nel Mondo in occasione della Festa della Repubblica.
Dopo il successo riscontrato nel giugno del 2011 a Istanbul, l’Associazione, d’intesa con il console italiano di Philadelphia Luigi Scotto, con l’Associazione dei Siciliani della Pensylvania, in Usa, e la Fondazione Filitalia, animerà con ben due spettacoli, sabato e domenica 2 e 3 giugno, la Festa della Repubblica, alla presenza di migliaia di connazionali e di autorevoli esponenti della cultura, dell’imprenditoria e della società di uno degli Stati più popolosi ed evoluti degli Stati Uniti.

Protagonisti saranno le ragazze della Scuola di Danza Mila Plavsic , il tenore ragusano Lorenzo Licitra, non nuovi ad esperienze del genere, e il giovanissimo talento canoro vittoriese Rachele Amenta, affermatissima cantante entrata nelle grazie anche di Giulio Mogol, che le ha assegnato una borsa di studio in occasione della finale della trasmissione di canale 5 « IO CANTO «.

Le coreografie e i balli della scuola di danza, preparate dai maestri Rita Gurrieri , Lorenzo Cascone e Vladan Jovanovic, arricchite dai canti di Lorenzo Licitra e Rachele Amenta saranno ospitati presso la Sede del Consolato Italiano ed in una delle piu’ belle piazze di Philadelphia , in occasione dell’annuale gala della Filitalia, una Fondazione di italo Americani che promuove la cultura e la lingua della casa madre negli Usa e gli scambi culturali fra giovani italo-americani e pari età italiani.

Da rimarcare lo spirito di autentico volontariato dei giovani artisti iblei, che si sono autofinanziati totalmente le spese della trasferta negli States, senza alcun concorso di contribuzione pubbliche, segnando una nuova frontiera negli scambi culturali promossi dall’Associazione dei Ragusani nel Mondo, con nuove ed interessanti prospettive.