Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 5 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 0:33 - Lettori online 734
RAGUSA - 26/05/2012
Attualità - Presenti le maggiori cariche istituzionali della provincia

La festa della Polizia nella cornice di piazza S. Giovanni

Davanti alla stele ai Caduti della Polizia il Questore, Filippo Barboso ha rivolto il pensiero a coloro che hanno compiuto il loro dovere fino al sacrificio della vita
Foto CorrierediRagusa.it

Piazza S. Giovanni ha ospitato la cerimonia celebrativa del 160mo anniversario della fondazione della Polizia. E’ stato un alto momento istituzionale grazie alla presenza delle massime cariche istituzionali della Provincia tra cui il prefetto Giovanna Cagliostro, il neo commissario straordinario della Provincia Giovanni Scarso, sindaci, rappresentanti della magistratura e dell’associazionismo.

«Storia di coraggio ed Innovazione» è stato lo slogan scelto per il 2012 dal capo della Polizia, Antonio Maganelli, per rimarcare il sacrificio degli uomini impegnati in prima linea ma anche di chi lavora per migliorare l’efficienza e la qualità del servizio offerto ai cittadini. La giornata è iniziata con la deposizione di una corona alla stele dei caduti della Polizia, che si trova davanti alla Questura; qui il Questore, Filippo Barboso ha rivolto il pensiero a coloro che hanno compiuto il loro dovere fino al sacrificio della vita.

La celebrazione è proseguita in piazza San Giovanni con i reparti schierati per la cerimonia ufficiale che ha visto anche studenti, giovani e bambini, che hanno partecipato in modo festoso. Nel suo discorso il questore Filippo Barboso ha tracciato il bilancio di un anno sottolineando l’importanza del rapporto con le persone, che trova nella polizia di prossimità e nella sicurezza partecipata gli approcci operativi più avanzati, innovativi e strategicamente più importanti per dare le risposte attese dai cittadini, coinvolti a loro volta nel percorso di legalità a tutela della tranquillità sociale.

Ragusa, ha ricordato il questore, ha scalato ben venti posizioni nel report sulla qualità della vita promosso dal «Sole 24 Ore» tra le provincie italiane proprio riguardo alla sicurezza dei cittadini. Il Prefetto ed il Questore hanno poi consegnato gli attestati di riconoscimento al personale che si è particolarmente distinto in operazioni di polizia. La manifestazione è stata conclusa dall’inno di Mameli intonato dal coro dell’istituto «Mariele Ventre».