Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 9 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 11:06 - Lettori online 1362
RAGUSA - 24/05/2012
Attualità - Sopralluogo dell’assessore alla Cultura, Sonia Migliore, del sovrintentende Alessandro Ferrara

Manutenzione pronta per il Castello di Donnafugata

Si comincia con la sala del biliardo, con altre stanze e poi la corte interna. Interessato anche il parco

Il castello di Donnafugata ha bisogno di interventi urgenti di manutenzione. Il sopralluogo dell’assessore comunale ai Beni culturali, Sonia Migliore, del dirigente del settore, Elide Ingallina, e del soprintendente Alessandro Ferrara ha confermato quanto si temeva ed era già emerso in un precedente sopralluogo.

«L´intervento di manutenzione – spiega l´assessore Migliore – si collocherà in un ampio quadro di collaborazione con la Soprintendenza. Tra l´altro, riteniamo che il castello debba ancor più diventare un polo di attrazione turistico-museale». L´assessore, quindi, spiega quali locali del castello saranno interessate al restyling: «Il primo intervento di manutenzione nel parco è già stato posto in essere. Con il soprintendente si è convenuto che opere di manutenzione immediata devono riguardare alcuni saloni e la corte interna. Si partirà dalla sala del biliardo. Al riguardo, la Soprintendenza si è fatta carico di effettuare lavori di somma urgenza in questo ambiente che, come altri, versa in pessime condizioni. Con altre azioni di recupero, interverremo sulle mura del perimetro interno della corte, che versano in uno stato di visibile degrado».

Comune e Soprintendenza, peraltro, guardano anche ad un orizzonte più lontano: «Insieme all´ente di tutela – ha concluso la Migliore – vogliamo presentare un progetto di riqualificazione totale, per attingere ai fondi, all´uopo previsti dall´ultimo decreto Monti. Vorremmo ristrutturare e rimettere in uso anche le casupole circostanti al maniero. A tal fine, torneremo ad incontrarci con il soprintendente Ferrara martedì 29 maggio».


ma come?
24/05/2012 | 16.07.18
giovanni

ma come è possibile che ci vuole di nuovo la manutenzione? quanti anni sono passati dagli ultimi interventi che sono stati fatti? come sono stati spesi i soldi fino ad ora?
non è che questo castello è diventata una mangiatoia di denaro pubblico?
e poi vorrei dire alla sig.ra Migliore, che vuole promuovere il turismo al castello: da una parte vuole attirare i visitatori... e dall´altra aumenta il biglietto a 8 euro?
mi pare che il castello, in mano a questa gente, possa solo andare in rovina...