Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 5 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 0:33 - Lettori online 1057
RAGUSA - 17/05/2012
Attualità - Appello della Cgil per affrontare il difficile momento economico

In provincia stipendi a singhiozzo per 2.500 dipendenti

Situazione difficile soprattutto nelle società di Igiene ambientale in 8 dei 12 comuni della provincia

Un vero e proprio bollettino di guerra. La Cgil fa la sintesi della situazione in provincia per quanto riguarda ritardi nei pagamenti dagli enti locali a vario titolo. Il personale interessato è di 2500 persone e oltre la metà degli enti locali sono interessati. Ci sono inoltre società di Igiene ambientale, cooperative, municipalizzate.

La Cgil teme che la crisi economica peggiorerà ancora di più la condizione di chi non percepisce con regolarità gli emolumenti ed è preoccupata per l’evolversi della situazione. Cgil, Cisl ed Uil stanno valutando anche la possibilità di promuovere una manifestazione per rappresentare il disagio dei lavoratori.

Dai dettagli forniti dalla Cgil viene evidenziato come le società dell’Igiene ambientale sono in ritardo nel pagamento di due mensilità a Scicli, Modica, S. Croce, Ispica, Comiso, Acate Giarratana, Ragusa e Pozzallo. Qui gli stipendi da pagare sono ben tre. Gravissima la condizione di 500 addetti delle cooperative sociali che attendono da dieci mesi la loro retribuzione a Modica, Pozzallo, Scicli, Acate, Ispica. A Modica inoltre 4 stipendi da pagare per gli addetti della Modica Rete Servizi.


STIPENDI
17/05/2012 | 19.20.58
Jack lo squartatore

In compenso, la CGIL non ritiene di fare nessun rilievo sul fatto che ci sono dipendenti della Provincia che incassano puliti puliti più di 200.000 euro, come il Presidente della Repubblica...