Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 11 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 12:30 - Lettori online 968
RAGUSA - 08/05/2012
Attualità - La Provincia contribuirà con i 5 milioni dei fondi ex Insicem

La bretella tra il porto di Pozzallo e l´autostrada si farà

L’accordo raggiounto tra il presidente Franco Antoci ed il commissario del Consorzio Autostrade Siciliane, Anna Rosa Corsello

La provincia trova l’accordo con il Consorzio Autostrade Siciliane per la realizzazione della bretella tra il porto di Pozzallo e l’autostrada. Il presidente Franco Antoci ha incontrato il commissario del Cas, Anna Rosa Corsello con la quale è stato deciso il cofinanziamento dell’opera che costerà dieci milioni di euro. La bretella collegherà il porto al tratto dell’autostrada tra Pozzallo ed Ispica. La provincia parteciperà con cinque milioni dei fondi ex Insicem destinati a questo scopo mentre il Cas provvederà agli altri cinque che servono per realizzare la bretella.


La decisione del Cas conclude un lungo iter concertativo fra i due enti, avviato nell’Agosto 2009, con il quale la Provincia aveva richiesto al Cas di inserire nel progetto di prolungamento dell’autostrada la sistemazione della Provinciale , Ispica- Pozzallo, nel tratto che si snoda dal casello di Ispica fino alla circonvallazione Asi di penetrazione al porto di Pozzallo, mettendo a tale scopo a disposizione del Consorzio il progetto generale che la stessa Provincia ha già predisposto.

Con la decisione del Cas sarà possibile realizzare il tratto più importante di tale progetto, e cioè proprio quello che permette il collegamento fra il porto e l’autostrada, mentre la Provincia, avvalendosi dei fondi disponibili, potrà realizzare il tratto di collegamento dal casello autostradale in direzione Nord fino alla Statale 115 ed all’abitato di Ispica, così conseguendo l’obiettivo di razionalizzare il sistema comprensoriale della mobilità collegato all’autostrada nel nodo Ispica-Modica-Pozzallo.

«La decisione del commissario Corsello – dice il presidente Antoci - vede premiata la costante azione interistituzionale avviata nei confronti del Consorzio autostradale, esprime grande apprezzamento nei confronti della sensibilità manifestata dallo stesso Commissario per le istanze del territorio ibleo ed è il migliore auspicio per un rapporto proficuo di collaborazione a tutti i livelli, proprio in considerazione dell’imminente inizio dei lavori di prolungamento dell’autostrada nel territorio della Provincia di Ragusa».

Il presidente Franco Antoci attende ora altre buone notizie rispetto alla richiesta della Provincia di realizzare, in corrispondenza del casello di Modica, anche uno svincolo in direzione Ispica che consentirebbe di bypassare il Polo commerciale.