Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Mercoledì 7 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 15:17 - Lettori online 767
RAGUSA - 20/04/2012
Attualità - La denuncia del Cub Trasporti sul passo indietro della Regione

Il Treno Barocco non parte. Niente soldi in Finanziaria

Non sono stati assicurati i fondi per sostenere l’iniziativa turistica

E La finanziaria cancella anche il treno barocco. E’ l’allarme del Cub Trasporti che denuncia la penalizzazione del territorio. Il treno barocco che si snoda lungo la linea Siracusa Ragusa con cadenza settimanale non è ancora partito e ci sono ragionevoli dubbi che non ci saranno fondi per sostenere l’iniziativa che lo scorso anno ha registrato il gradimento dei turisti.

Denuncia il Cub Trasporti: «La Regione ha reso noto che non darà alcun contributo. E tutto questo nonostante proprio i vertici regionali di Trenitalia e dell´assessorato alle Infrastrutture, nella conferenza provinciale sulle ferrovie di fine febbraio, avevano citato come esempio d´eccellenza proprio questo progetto.

Non ci facciamo illusioni la nostra è una marcia controvento, e per condurla in porto occorrono uomini che si facciano rispettare e pretendano che quest´area della Sicilia abbia finalmente quanto gli spetta. Quella del treno del barocco – conclude il coordinamento provinciale del Cub-trasporti – è solo l´ultima delle umiliazioni che non dovremmo essere più disposti a subire».


Barocco
20/04/2012 | 14.30.21
Meno Rosa

Ma quando mai il "Treno Barocco" è stato iscritto in una finanziaria?Come ho sempre sostenuto e scritto il Treno Barocco ma quello originale(progetto da me presentato nel 2004)può vivere creando una Fondazione con la partecipazione di tutti gli Enti Istituzionali che attraversano il percorso ..ognuno di questi Enti con un contributo molto piccolo potranno garantire e coprire senza difficoltà la somma richiesta da Trenitalia per metterlo in circolazione con cadenza stagionale.Spesso si parla e scrive così senza dati in mano e competenza specifica ma magari soltanto per apparire.