Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:41 - Lettori online 694
RAGUSA - 19/04/2012
Attualità - Centinaia di operatori ecologici in arretrato ma non ci sono soldi per pagare i salari

In 8 comuni su 12 rischio immondizia per le strade

La Cgil ha chiesto al Prefetto di convocare un tavolo tecnico
Foto CorrierediRagusa.it

All’appello mancano Ragusa, Vittoria, Monterosso e Chiaramonte ma nel resto della provincia gli operatori ecolgoci sono sul piede di guerra. In otto comuni su 12 la protesta è in corso da giorni ed il motivo risiede sostanzialmente nel mancato rispetto degli accordi contrattuali. I lavoratori devono percepire stipendi arretrati come per esempio a Pozzallo, Acate, Giarratana dove gli stipendi accumulati sono due ed il terzo è in scadenza.

Il segretario F.P. CGIL di Ragusa, Giovanni Lattuca, ha chiesto al Prefetto la convocazione dei sindaci di otto comuni, delle imprese ecologiche che gestiscono il servizio Nu, dei liquidatori dell’ATO Ambiente, al fine di scongiurare una imminente paralisi del servizio, scongiurando così per tempo una vera emergenza rifiuti.»

Rimane aperta la questione delle Imprese ecologiche che non ce la fanno più ad andare avanti perché i vari Enti, da moltissimi mesi, non emettono mandati di pagamento con la dovuta e necessaria puntualità. Per non dimenticare poi che ci sono i fornitori, che vantano crediti dalle Imprese per centinaia e centinaia di migliaia di euro, con i cittadini, che pur pagando le tasse, si ritrovano i rifiuti sotto casa.

A Giarratana,intanto, su mandato di tutti i lavoratori, è stata proclamata una giornata di sciopero, che si effettuerà per tutta l’intera giornata di lunedì 30 aprile. Dal 2 maggio si terranno tutti i giorni, assemblee davanti il piazzale del comune di Giarratana, dalle 10 alle 12.