Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Mercoledì 7 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 9:49 - Lettori online 1045
RAGUSA - 10/04/2012
Attualità - Il Coniglio regionale dell’Urbanistica si dovrà esprimere entro il 22 maggio

Piani particolareggiati: è conto alla rovescia

L’amministrazione Dipasquale ha trasmesso alla Regione il piano lo scorso 11 luglio per avviarne formalmente l’esame

Conto alla rovescia per il piano particolareggiato esecutivo dei centri storici di Ragusa. E´ quello già scattato all´interno del Cru, il consiglio regionale urbanistica, che entro il prossimo 22 maggio dovrà esprimersi nel merito dell´atteso strumento urbanistico che servirà, stando alle sue previsioni, a cambiare il volto del cuore della città. Dopo l´approvazione in Consiglio comunale, avvenuta nel 2010, e dopo il completamento delle varie procedure, l´amministrazione Dipasquale ha trasmesso alla Regione il piano, lo scorso 11 luglio, per avviarne formalmente l´esame.


Dalla Regione sono arrivate una serie di prescrizioni a cui il Comune si è attenuto rispedendo indietro atti e cartografie richieste in modo da sviluppare speditamente l´esame del piano, adesso incardinato all´interno del Cru. Già la settimana scorsa si è svolta a Palermo una riunione e un´altra è prevista per i prossimi giorni.

Entro il 22 maggio, spiega il vicesindaco Giovanni Cosentini che è anche assessore ai centri storici, si dovrà procedere alla redazione di un parere da parte del Cru. "Un parere che naturalmente noi ci auguriamo possa essere positivo e dobbiamo dire che sembrerebbe proprio di sì nel senso che l´istruttoria finora portata avanti era positiva e dunque ci sono tutti gli elementi per arrivare ad un parere favorevole.

Poi, naturalmente, il Cru può modificare come crede uno strumento urbanistico, ma in generale siamo convinti che non ne abbia i motivi perché quello presentato dal Comune di Ragusa è un piano particolareggiato esecutivo davvero molto dettagliato e che è pronto a rilanciare l´attività nel centro storico cercando di avvicinare nuovamente i cittadini che potranno, ad esempio, accorpare le vecchie case, e ritrovare le comodità che finora sono mancate e che li hanno magari spinti ad allontanarsi del centro storico, soprattutto a Ragusa superiore".

Il vicesindaco ricorda che, assieme all´azione voluta dal sindaco, l´Amministrazione ha messo in campo una serie di progetti che presto renderanno più fruibile il centro storico: "Penso ai parcheggi sotterranei e multilivello, penso alla riqualificazione di via Roma, al recupero del teatro Marino su ci stiamo lavorando un apposito progetto, e a quelle tante azioni che serviranno - conclude Cosentini - a riportare la gente in un centro storico più funzionale e vivibile. Abbiamo altri progetti che stiamo pian piano mettendo in cantiere, come ad esempio piazza Libertà e una sua diversa valorizzazione".


...e l´altro pezzo di via Roma?
11/04/2012 | 13.56.58
pensionata

Desidero sapere: via Roma da corso Italia alla Rotonda è un oezzo di strada che appartiene alla città o l´abbiamo ceduta a qualcun´altro? Perché non si trova il sistema di aiutare i giovani ragusani a rimanere in città con dei contributi a tasso ridotto per ristrutturare o acquistare abitazioni nel centro storico?