Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 11:29 - Lettori online 681
RAGUSA - 08/04/2012
Attualità - Impegnate tutte le Forze dell’Ordine

"Pasqua sicura": sulle strade la sezione volanti e Carabinieri per garantire feste tranquille

Il piano disposto dalla Prefettura per garantire sicurezza e serenità con in campo anche la Polizia locale e provinciale
Foto CorrierediRagusa.it

"Pasqua sicura" in città e sulle strade della provincia. Il piano, messo a punto in sede di comitaato per l´Ordine e la sicurezza publbica in Prefettura, sarà attuato dalla Questura con il coordinamento di tutte le Forze dell´Ordine a disposizione. Impegnate particolarmente le pattuglie della Polizia stradale per un totale di 70 uomini impegnati nell’arco delle 24 ore. Le pattuglie non operareranno solo sulle maggiori strade di comunicazione nella giornata di domani ma attueranno controlli anche nei centri storici.

Dice il dirigente la sezione volanti Antonino Ciavola: « Saremo presenti sulle vie di accesso alla città, le chiese, i monumenti, il centro storico di Ibla e le frazioni della costa». Particolare attenzione verrà prestata, secondo il piano predisposto dal questore Filippo Barboso, anche alle abitazioni cittadine, che, inevitabilmente, resteranno vuote per questi dure giorni.

«E´ importante – ha aggiunto il commissario capo Ciavola – la collaborazione di quanti restano in città. La segnalazione di ogni singolo cittadino di un fatto non usuale o sospetto ci consentirà di prevenire e, eventualmente, reprimere ogni eventuale condotta illecita». Il piano prevede l´utilizzo di tre volanti costantemente operative sul territorio e delle motovolanti, il cui impiego si rivela particolarmente utile per districarsi nelle viuzze di Ibla e per interventi urgenti nelle zone maggiormente trafficate della fascia costiera.

La Polizia stradale, da parte sua, ha organizzato un servizio di prevenzione che vedrà le pattuglie operare sulle strade più trafficate. Sarà fatto farà ampio ricorso ai sistemi elettronici di controllo, specialmente per quanto attiene alla velocità. Telelaser e Provida saranno utilizzati a tempo pieno in questi due giorni. L´obiettivo è quello di far trascorrere a tutti un sereno periodo di riposo, evitando che i percorsi in macchina si possano trasformare in tragedia. Il maggior flusso sulle strade è previsto per la mattinata di domani verso le zone costiere di tutta la provincia.

E’ la prima occasione per trascorrere una giornata al mare anche se le incerte condizioni del tempo non invoglieranno molti. Nei centri storici si è registrato un discreto afflusso di turisti attratti dalle feste religiose e folkloristiche legate ai riti pasquali. Per il fine settimana di Pasqua gli albergatori registrano il tutto esaurito o quasi ma il dato non risolleva il settore dalla crisi di presenza che si registra un po’ dovunque. Rispetto agli anni passati le scelte si sono indirizzate verso gli agriturismo che offrono prezzi più abbordabili.

Il turismo in provincia tuttavia, anche a causa del breve periodo a disposizione, è soprattutto siciliano con afflusso dalle zone metropolitane come Catania, Palermo e Messina.

IN CAMPO ANCHE I CARABINIERI

Anche il Comando provinciale dei carabinieri ha predisposto da domenica sino a dopo domani notte, massicci saranno i controlli, specialmente nelle località di mare, nei pressi delle stazioni ferroviarie, sulle principali arterie stradali, le aree di servizio, l´area portuale di Pozzallo, per permettere ai cittadini di godersi in pace le giornate centrali della Pasqua.

In particolare lungo la fascia costiera e nei pressi di discoteche e dei locali frequentati dalle masse giovanili, dove è impellente l’esigenza di prevenire i sinistri stradali, principalmente dovuti all’uso di alcool e droghe. Vengono quindi istituiti numerosi posti di controllo alla circolazione stradale, con l’impiego di dispositivi elettronici, quali l’etilometro e l’autovelox, utili all’accertamento di condotte di guida sotto l’effetto di alcool o in violazione dei prescritti limiti di velocità, e il sistema di rilevazione «falco» e di videoripresa «provida». Questi ultimi due nuovi ausili tecnologici permettono di individuare in tempo reale le targhe delle autovetture denunciate come rubate e documentare, anche in movimento, il controllo delle velocità elevate e delle condotte di guida pericolose.

Circa 200 i militari impegnati ed un centinaio i veicoli, saranno impiegati in oltre 40 servizi di prevenzione e tutela della sicurezza stradale e delle località di maggiore afflusso turistico. Lungo la costa invece, la motovedetta d’altura «Bonaventura» viene impiegata per vigilare sulla regolarità del traffico marittimo dei diportisti, prestando particolare attenzione alle condotte di guida pericolose delle imbarcazioni, specie con le condizioni meteo marine avverse registrate in queste ultime ore. Sono predisposti diversi servizi a piedi, anche in borghese, per garantire una adeguata cornice di sicurezza lungo le vie cittadine, locali pubblici e centri commerciali, al fine di prevenire furti e rapine. Negli orari notturni, invece, vengono monitorate le aree residenziali lasciate incustodite dagli abitanti, allontanatisi per l’esodo pasquale, per scoraggiare i furti negli appartamenti.

Tali servizi saranno coordinati dalle tre Centrali Operative di Ragusa, Modica e Vittoria, che assicureranno l’attività di pronto intervento in Provincia, grazie al «112», che potrà in ogni momento essere composto da ogni cittadino per ricevere qualsiasi notizia sulla situazione delle strade e delle località di interesse e per ogni occorso.