Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 11 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:05 - Lettori online 670
RAGUSA - 31/03/2012
Attualità - I riti della settimana santa. Domenica alle 10.30 ai Giardini Iblei benedizione delle palme

Ad Ibla la "Settina dell´Addolorata" ha aperto i riti della Pasqua

La confraternita di San Giacomo apostolo ha riproposto una cerimonia carica di grandi significati
Foto CorrierediRagusa.it

Il simulacro del Cristo morto avvolto nel sudario che transita tra i fedeli . La richiesta di supplica dei fedeli rivolta alla Madre Addolorata (nella foto). Sono due degli atti più suggestivi di un rito che da qualche anno la confraternita di San Giacomo apostolo ad Ibla ha inteso riproporre con una cerimonia carica di grandi significati.

Uno speciale atto di devozione nei confronti dell’Addolorata in onore della quale è stato celebrato il correlato Venerdì che, nel quartiere barocco, anticipa l’avvio delle cerimonie vere e proprie legate alla Settimana santa. Numerosi i fedeli che si sono commossi e che hanno manifestato il proprio dolore al passaggio del corpo martoriato di Gesù. In precedenza, il simulacro dell’Addolorata è stato sistemato ai piedi dell’altare.

Qui, prima dell’avvio della funzione religiosa, in un cesto di vimini, sono state deposte, contenute ciascuna in un foglietto di carta, le suppliche e le preghiere perché si interceda per il bene dei propri cari. Inoltre, l’arciconfraternita ha messo a disposizione un fiore per ognuno.

La «Settina dell’Addolorata» è un evento di totale devozione da parte dei componenti della comunità che partecipano con notevole trasporto alle varie fasi della cerimonia. Padre Joseph Muamba Bulobo, sacerdote congolese, ha presieduto la santa messa e ha richiamato il dolore della Madonna Addolorata.

I riti della Settimana santa prendono il via domenica con il primo appuntamento fissato alle 10.30 con la benedizione delle palme, ai Giardini iblei, e la processione verso la chiesa Madre di San Giorgio dove si terrà la santa messa solenne. Sempre domenica, nel pomeriggio, si terranno tre processioni da parte di altrettante confraternite. Alle 17 dalla chiesa dell’Itria prenderà il via la processione della confraternita «Santa Maria Addolorata dell’Itria».

Alle 19, dalla chiesa della Maddalena, la processione della confraternita «Santa Maria Maddalena». Alle 19.45, dalla chiesa dell’Immacolata, la processione con «Gesù alla colonna» della confraternita «Santissimo Rosario – Sciabica».