Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:18 - Lettori online 742
RAGUSA - 30/03/2012
Attualità - Il Pd ha chiesto un indennizzo per i commercianti ed i residenti sono già esasperati

Polvere, malumori e disagi: è una Pasqua amara in via Roma

Direttore dei lavori ed amministrazione concordi: "Cronoprogramma rispettato. Apertura ad agosto"
Foto CorrierediRagusa.it

Tutto secondo programma ma le lamentele non mancano. Gli inconvenienti nel cantiere di via Roma (nella foto) sono inevitabili e non potrebbe essere diversamente in un intervento complesso e delicato. Residenti e commercianti tuttavia mordono il freno e ad appena due mesi dall’inizio dei lavori non ce la fanno nonostante le rassicurazioni degli amministratori e delle imprese che stanno eseguendo i lavori.

Protesta Alessandra Sgarlata, delegata Pd di quartiere «Centro», che addebita a sindaco e vicesindaco una serie di mancate promesse come l’apertura del tratto di corso Italia nella zona del parcheggio in costruzione prospiciente palazzo dell’Aquila entro la fine di febbraio. L’apertura non c’è stata anche se i lavori, assicurano gli amministratori, vanno avanti a buon ritmo. A rassicurare tutti è il direttore dei lavori del parcheggio di piazza Poste Michele Scarpulla: «Abbiamo indicato come tempo ultimo alla concessionaria Si.Sosta quello del 30 aprile, per riaprire al traffico corso Italia.

I lavori procedono secondo programma. Stiamo completando l’ultima rampa e sono iniziati i lavori per le infrastrutture d´accesso al parcheggio da via Nunzio Scrofani, la stradina sottostante la sede di Banca d´Italia, da dove, per l´appunto, si potrà accedere al nuovo parcheggio. I tempi contrattuali prevedono la consegna dell´opera entro il prossimo novembre e la consegna ad opera completa. Non ci sono ritardi e, anzi, l´impresa che sta realizzando l´intervento ritiene di poter accorciare i tempi sempre che non ci siamo imprevisti sempre in agguato». Come quelli verificatisi in via Roma dove è stata trovata una conduttura idrica di cui non si aveva notizia e che serve una zona a monte della strada. Bisognerà ora provvedere per non lasciare a secco i residenti acuendo il loro disagio.

Altro intoppo è stato la posa della basole. Gli operai si sono resi conto al momento della messa a dimora delle basole che queste non erano delle dimensioni richieste pr cui si sono dovuti fermare. Per fortuna erano solo poche decine e l’impresa ha dovuto riordinare il materiale secondo le specificità richieste. Il direttore dei lavori anche in questo caso è convinto: « Il lavoro sarà completato entro agosto». Bisogna dunque armarsi di pazienza e pensare ad una via Roma più bella ed attraente, ammesso che questo , oggi, possa bastare.