Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 18:19 - Lettori online 798
RAGUSA - 20/03/2012
Attualità - Presenti il presidente della Provincia, il vicesindaco, i componenti il Consorzio universitario

Pace tra Consorzio e rettore Recca. "Guardiamo avanti con ottimismo"

Gli studenti manterranno comunque alta l’attenzione su servizi e finanziamenti
Foto CorrierediRagusa.it

Antonio Recca è ritornato a Catania soddisfatto dopo la sua visita alla facoltà di Lingue. Nella sede di via Orfanatrofio ha incontrato gli studenti, il presidente della Provincia, Franco Antoci, il vicesindaco Giovanni Cosentini ed i componenti del Consorzio universitario con il presidente Enzo Di Raimondo in testa.

Il clima è stato sereno dopo le burrasche causate dal mancato pagamento delle quote dovute dal Consorzio. Antonio Recca è stato comprensivo ed ha preso atto che il ritardo la sofferenza economica del Consorzio è dovuta solo ai tempi e non alla mancanza di fondi.

Il rettore ha rassicurato tutti: «Rispetteremo la convenzione. E’ nostra intenzione restare ad Ibla» ha detto per smentire qualsiasi ipotesi.

Ne hanno preso atto gli studenti che non hanno tuttavia mancato di ribadire con l´intervento del loro rappresentante , Paolo Pavia, che la loro attenzione resterà sempre viva e la funzione di controllo sarà esercitata fino in fondo. I problemi, così come segnalati negli interventi degli studenti, non mancano: sono strutturali ed organizzativi e per questo è stato chiesta una maggiore presenza dell’università per venire incontro alle esigenze degli iscritti.

(nella foto: la sala di via Orfanatrofio)