Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 19:05 - Lettori online 1120
RAGUSA - 01/03/2012
Attualità - Verifica dello stato di avanzamento riguardante le pianificazioni comunali

Rischio idrogeologico negli iblei in un vertice in Prefettura

All’incontro sono intervenuti il Responsabile provinciale del Dipartimento Regionale della Protezione Civile e i Rappresentanti della Provincia Regionale e dei Comuni

Verifica stamane in Prefettura dello stato di avanzamento riguardante le pianificazioni comunali relative al rischio idrogeologico, le cui attività di predisposizione o di aggiornamento - al fine di prevenire situazioni di pericolo per la popolazione in caso di eventi emergenziali - erano state fortemente auspicate dal Prefetto Giovanna Cagliostro nella riunione della Conferenza Permanente tenutasi lo scorso mese di novembre.

All’incontro sono intervenuti il Responsabile provinciale del Dipartimento Regionale della Protezione Civile e i Rappresentanti della Provincia Regionale e dei Comuni. Il Prefetto, nel prendere atto del fattivo impegno del Dipartimento Regionale della Protezione Civile per il supporto fornito ai Comuni e dell’apprezzabile lavoro svolto dagli Enti che hanno già concluso la predisposizione o l’aggiornamento dei rispettivi piani comunali di emergenza, ha sollecitato le Amministrazioni che non ne hanno ancora ultimato la redazione ad imprimere ulteriore impulso all’attività in modo da definire la pianificazione a livello provinciale prima dell’avvio della prossima stagione estiva.

Nell’ambito delle attività di coordinamento in materia di protezione civile, il Rappresentante del Governo ha inoltre invitato i Comuni a procedere all’aggiornamento, ove necessario, dei Piani per il rischio incendi.

Sarà inoltre avviata una attività di monitoraggio della attualità dei piani per il rischio sismico, in modo che ogni Ente locale possa dotarsi di una pianificazione completa per le diverse tipologie di rischio a cui è soggetto il territorio comunale.