Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 11 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 10:38 - Lettori online 956
RAGUSA - 14/02/2012
Attualità - Il sindaco Dipasquale ha convocato un riunione straordinaria, neve anche a Marina di Ragusa

Ragusa innevata e freddo polare. Protezione civile in allerta

Temperatura di due gradi sottozero nella notte. Un’ondata di maltempo e di freddo polare che non si faceva sentire in provincia da almeno un ventennio
Foto CorrierediRagusa.it

Neve sulle strade, seppure in quantità non eccessiva, hanno reso difficile in provincia la vita degli automobilisti. Molte persone non sono riuscite a raggiungere Modica da Ragusa e viceversa a causa del ghiaccio. La temperatura la scorsa notte era di due gradi sottozero. Un’ondata di maltempo e di freddo polare che non si faceva sentire in provincia da almeno un ventennio. Ragusa imbiancata (foto) così come i paesi montani, Modica e gli altri comuni iblei, fino alla prima mattinata. Uno spettacolo davvero inusuale per la nostra provincia, con la neve anche a bassa quota. Permane quindi l´allerta meteo.

A questo proposito è stata convocata dal sindaco di Ragusa Nello Dipasquale una riunione tenutasi stamane nella Centrale Operativa della Protezione Civile Comunale di via Aldo Moro, per fare il punto della situazione sulle attività poste in essere e su quelle ancora da attuare da parte delle strutture comunali della Protezione Civile e della Polizia Municipale in queste giornate di particolari avverse condizioni meteo.

All´incontro presieduto dal primo cittadino erano presenti il funzionario responsabile del servizio comunale di Protezione Civile, geom. Giuseppe Licitra, il Comandante della Polizia Municipale dr. Rosario Spata, i rappresentanti della Organizzazione Europea dei Volontari Vigili del fuoco, l´impresa appaltatrice che viene coinvolta in caso di emergenze e numerosi volontari della Protezione Civile comunale.

Permanendo lo stato di allerta meteo per le possibili nevicate ed il rischio soprattutto nelle ore notturne della formazione di ghiaccio, la Centrale operativa comunale della Protezione Civile che già da una settimana a questa parte ha operato per il monitoraggio costante della situazione, dalle 18,30 alle 02 di notte, rimarrà attiva h 24.

«Nella nottata appena trascorsa intanto – ha affermato il funzionario della protezione civile Geom Licitra - è scattato un apposito piano di emergenza e poco prima delle 6 di stamattina, dopo un attento monitoraggio delle zone a rischio, sono entrati in azione, laddove si è registrata la presenza di neve e ghiaccio, i mezzi spargi sale (strade di accesso agli ospedali, Via E. Fieramosca, svincoli della S.P.514 per Marina di Ragusa e Santa Croce Camerina, Via Failla, Via La Pira, Via Mongibello Via Paestum). Sempre nelle prime ore del mattino, con la piena collaborazione degli uomini della Polizia Municipale, coordinati dal Comandante Spata, abbiamo chiuso al transito veicolare, per la presenza di ghiaccio, i cavalcaferrovia di Via Epicarmo e quello di Contrada Selvaggio».

«Permanendo una condizione di allerta meteo manterremo alto il livello di guardia – dichiara il Sindaco Nello Dipasquale - con il Centro comunale di Protezione Civile di Via Aldo Moro pienamente operativo 24 ore su 24 che costantemente monitorerà la situazione complessiva in tutto il territorio comunale. Non posso non ringraziare per la preziosa collaborazione i volontari della Protezione Civile comunale, l´Associazione Europea dei Vigili del Fuoco, il gruppo volontari dell´Associazione«Fuoristrada Ragusa». Valuterò sulla base delle informazioni che mi verranno fornite dal Centro Comunale di Protezione Civile nel corso di una nuova riunione che si terrà alle 18 di oggi, se emettere o meno un´ordinanza di chiusura delle scuole».

Come riferisce Federico Dipasquale l´eccezionalità del maltempo ha toccato anche la fascia costiera dove è caduta la neve nelle prime ore del mattino. A Santa Croce ha iniziato a nevicare alle 7,45. La precipitazione è durata appena cinque minuti, ma sufficienti per riempire di manto bianco le auto e qualche tetto.

Il fenomeno nevoso invece è stato più intenso a Marina di Ragusa, tra il bivio per Santa Croce e il parcheggio Padre Pio, riuscendo a formare una coltre di neve di pochi centimetri ma tali da rendere il paesaggio surreale e tipico di ben altre latitudini. Con il sole che poi ha fatto capolino in mattinata della neve è rimasto solo un ricordo.

In alto e nella foto sotto Ragusa innevata (foto di Fausto Bufardeci) e la Protezione civile riunita dal sindaco Dipasquale. Cliccate per ingrandire


Col senno del poi...
16/02/2012 | 2.11.49
AcidoModicA

l´ANAS aveva ragione allora, a mettere l´obbligo catene sulla EX SS 115...
Hanno, addirittura, mobilitato gli spazzaneve per una spolverata tipo "Zucchero a Velo" con grande dispendio di energie e mezzi...


un ventennio?
14/02/2012 | 18.22.51
jack

......"Un’ondata di maltempo e di freddo polare che non si faceva sentire in provincia da almeno un ventennio"...

Non esageriamo, 7 anni fà le scuole rimasero chiuse per 3 giorni perchè nevicò molto di piu´.....
abbiamo già dimenticato?