Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 3 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 10:31 - Lettori online 1338
RAGUSA - 13/02/2012
Attualità - Nonostante il maltempo si lavora a pieno ritmo nel cantiere, pedane per i negozi

Via Roma è sventrata ma si pensa a come renderla più praticabile

Riunione tra sindaco, commercianti e residenti
Foto CorrierediRagusa.it

Secondo confronto nel giro di due settimane tra residenti e commercianti di via Roma con l’amministrazione comunale. Nello Dipasquale ha chiesto ancora una volta comprensione ed il vicesindaco Giovanni Cosentini ha accolto alcune delle proposte avanzate dai residenti ma la situazione nel centro storico è quella che è.

Il freddo e la pioggia non hanno reso più semplici i lavori del cantiere anche se da questo punto di vista i commercianti sono i primi ad ammettere che si lavora con una certa speditezza. «Hanno ragione di lamentarsi – ha detto il sindaco – I lavori andavano ormai fatti, pazienza faremo di tutto per renderli meno invadenti». Le difficoltà sono innanzitutto rappresentante dall’accesso ai negozi in alcune parti di via Roma.

Sono state sistemate delle passerelle ma si tratta di una soluzione incerta ed anche pericolosa in certi casi. Mancano inoltre i parcheggi e nonostante quelli recuperati non bastano per i residenti. La situazione resta insomma critica e nel giro di due settimane non poteva di certo migliorare. La complicazione del crollo di via Dalla Chiesa ha reso le cose ancora più difficili dal punto di vista della viabilità ed ora l’unica speranza è che si completi il tratto sul quale si sta lavorando ovvero quello tra corso Italia e via Vittorio Veneto.

Tra una settimana, tempo permettendo, si dovrebbe già sistemare almeno in una versione meno precaria e questo è già qualcosa. E proprio a fine mese sindaco, residenti e commercianti torneranno a vedersi per fare il punto della situazione anche se tutti hanno la convinzione che prima della primavera non si potrà vedere qualche barlume di luce.