Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 20:03 - Lettori online 826
RAGUSA - 08/02/2012
Attualità - Una cinquantina di operai davanti alla sede dell’associazione in Viale dei Platani

Edili chiedono rinnovo contratto all´Ance

Si è aperto uno spiraglio pr la soluzione positiva della vertenza

Si sono ritrovati davanti alla sede dell’Ance in via dei Platani per chiedere l’adeguamento del contratto di lavoro. E’ stato un sit- in messo in atto da una cinquantina di operai che ha avuto il merito di avviare i contatti tra sindacati e datori di lavoro. La piattaforma presentata da Cgil, Cisl ed Uil chiede un aumento dei salari (circa 50 euro al mese), nuovi ammortizzatori sociali e misure a garanzia della legalità e contro il lavoro nero. Il rinnovo del contratto è atteso da oltre un anno e la crisi del comparto è aggravato da perdite di posti di lavoro che nell’ultimo triennio ha toccato la cifra record di 2.500 unità, dimezzando o quasi la forza lavoro complessiva.

Una delegazione è stata ricevuta dal presidente provinciale dell´Ance, Giuseppe Grassia. Massima disponibilità da ambo le parti al termine di un confronto positivo, che ha convinto i sindacati a chiudere il sit-in: "Sono convinto che si possa giungere ad un accordo in tempi ragionevoli – ha detto il presidente dell’Ance – sulla base di quanto accadrà a livello regionale. Per questo ho già previsto una serie d´incontri con i rappresentanti sindacali, per discutere i dettagli della piattaforma presentata e giungere, a seguito di una trattativa serena, alla firma del rinnovo".

I segnali perché la trattativa si possa chiudere von la firma del contratto ci sono tutti anche perché a livello regionale c’è l’accordo tra sindacato ed Ance.