Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 11 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:05 - Lettori online 441
RAGUSA - 11/01/2012
Attualità - Il comprensorio modicano viene a perdere il suo rappresentante, critico il sindaco Buscema

Ato Ambiente, Migliorisi presidente. Arriva Cugnata

Fissati i compensi dei tre componenti l’organismo

Il comprensorio di Modica non riesce ad indicare un nome e Giancarlo Cugnata entra in seno al collegio dei liquidatori dell’Ato Ambiente. Cugnata prende il posto del dimissionario Severino Santiapichi. La riunione che è servita ad insediare Cugnata è servita anche ad eleggere all´unanimità Giancarlo Migliorisi, già facente parte dell’organismo, quale presidente dei liquidatori dell’Ato Ambiente Ragusa.

Cugnata è esponente di Grande Sud, di cui è vicecoordinatore provinciale e ritorna all´Ato dopo tre anni e mezzo.

I soci dell´organismo hanno anche determinato i compensi che andranno ai tre liquidatori: 15mila euro lordi al presidente, 12.500 al vice presidente, 10 mila al terzo componente. Giancarlo Migliorsi ha preso impegno di calendarizzare i primi pagamenti ai creditori grazie ai due milioni e mezzo di euro garantiti dalla Regione.

L´Ato inoltre deve risolvere una situazione debitoria pesante dovendo pagare 30 milioni di spese sostenute; allo stesso tempo tuttavia l´organismo è creditore della stessa somma da parte dei comuni che non adempiono al loro dovere di versare le quote mandando così in tilt tutto il meccanismo.

Con la nomina di Giancarlo Cugnata il comprensorio modicano viene a perdere il suo rappresentante così come era stato sancito lo scorso anno dando la facoltà ai comuni che ospitano le discariche, Vittoria, Ragusa e Scicli di esprimere un liquidatore.

Il sindaco di Modica Antonello Buscema ha espresso le sue critiche alla nomina di Cugnata: "Nulla da dire sulla persona ma sul metodo. E´ stata una strategia di esclusione e spero che questa soluzione non sia propedeutica a ratificare assunzioni di parenti ed amici". Modica aveva proposto il nome di Tiziana Serra, già assessore all´Ambiente a Palazzo S. Domenico.