Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 3 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 11:08 - Lettori online 687
RAGUSA - 14/12/2011
Attualità - Il commissario straordinario del Cas disponibile alla proposta del presidente Franco Antoci

Spostare il casello autostradale per il passante di Bugilfezza

Saranno valutate le ipotesi progettuali ed i conti economici dell’intervento

Bisogna spostare il casello dello svincolo autostradale per liberare la città dal traffico in transito. Il presidente della Provincia Franco Antoci ha intavolato una discussione sull’argomento con il commissario straordinario del Consorzio Autostrade Siciliane, Anna Rosa Corsello, che si occupa del futuro tratto Rosolini – Ispica – Modica.

L’esigenza di una bretella, tecnicamente il «passante sud», che possa alleggerire il traffico soprattutto nella zona del Polo commerciale è stata posta a più riprese nel corso degli anni ed ha avuto in queste settimane un’accelerazione grazie anche alle richieste avanzate dall’Associazione Polo Commerciale che vede nell’attuale assetto viario della città un freno allo sviluppo.

L’apertura di un grande centro commerciale in contrada Michelica ha complicato ulteriormente le cose e la necessità del passante è diventato ancora più urgente. Il commissario del Cas ha dato mandato alla struttura tecnica di valutare l’opportunità di spostare lo svincolo dell’uscita per Modica dell’autostrada Siracusa Gela in contrada Bugilfezza ovvero all’intersezione tra la Statale 194 e la S. Giovanni Lo Pirato – Bugilfezza.

La bretella dal casello consentirebbe di convogliare tutto il traffico per e dalla città verso l’autostrada non passando per il tracciato della statale 115. Il Cas dovrà naturalmente fare un po’ di conti e verificare se la nuova ipotesi progettuale è compatibile con i propri programmi.

Il presidente Franco Antoci ci crede: «Credo si sia fatto un passo avanti per superare la difficoltà tecnica che ora le due strutture competenti elaboreranno per individuare la migliore soluzione possibile e procedere poi alla firma di una convenzione che definisca il tutto. Tra l’altro ho invitato il commissario Corsello ad una visita in provincia di Ragusa per effettuare un sopralluogo utile ad accelerare l’iter. Così il commissario avrà contezza dell’urgenza dell’intervento auspicato anche da tutti gli operatori del polo commerciale».