Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 20:03 - Lettori online 945
RAGUSA - 13/11/2011
Attualità - Ufficiliazzati i dati del rapporto regionale dell’Inail, denunciati in un anno 3mila 787 infortuni

Diminuiscono in provincia gli incidenti mortali sul lavoro

Il territorio ibleo, nel confronto con le altre province siciliane, manifesta inoltre il numero più basso di malattie professionali, 32, di cui 31 nel settore dell’industria e dei servizi ed una in campo agricolo

Sono calati nel 2010 i casi mortali nei luoghi di lavoro, uno solo, rispetto ai quattro che si sono verificati nell´anno precedente.

E’ il dato registrato in provincia, presentato di recente nel rapporto regionale 2010 dell´Inail (Istituto nazionale per l´assicurazione contro gli infortuni sul lavoro. Dice Paolo Aquila, segretario provinciale di categoria degli edili Cgil: «E’ giusto esprimere una moderata soddisfazione per un calo registrato ormai da due anni, sintomo del lieve miglioramento delle condizioni di sicurezza nei luoghi di lavoro».

Gli infortuni denunciati all´Inail in provincia nello scorso anno sono 3mila 787, quarta in Sicilia dopo Palermo, Catania e Messina, contro i 3mila 713 del 2009, con un aumento del due per cento. Il numero maggiore degli infortuni denunciati è stato rilevato nel campo dell´industria e dei servizi, con 2mila 889 casi contro i 2mila 841 dell´anno precedente, settore dove peraltro si registra l´unico incidente mortale del 2010 in provincia, rispetto ai 3 del 2009. Nel dettaglio per attività, spiccano i 389 infortuni verificatisi nel settore costruzioni, 213 nel commercio al dettaglio, 100 nell´industria alimentare e 90 nel settore della lavorazione metalli.

Il territorio ibleo conferma la propria vocazione agricola anche nel numero degli infortuni accaduti nel settore primario. Sono stati 701, in calo rispetto ai 718 del 2009, che pone comunque Ragusa come prima provincia in Sicilia, mentre al secondo posto, Catania, registra 401 infortuni sul lavoro nel settore.
Aumentano gli infortuni, invece, tra i dipendenti in "conto Stato", con 197 casi denunciati nel 2010, contro i 154 del 2009 ed un aumento, in termini percentuali, del 27,9 per cento.

Il territorio ibleo, nel confronto con le altre province siciliane, manifesta inoltre il numero più basso di malattie professionali, 32, di cui 31 nel settore dell´industria e dei servizi ed una in campo agricolo.


:-)
14/11/2011 | 16.20.16
ins

"E’ giusto esprimere una moderata soddisfazione per un calo registrato ormai da due anni, sintomo del lieve miglioramento delle condizioni di sicurezza nei luoghi di lavoro".
Scusate, con decine e decine di aziende chiuse, con la cassa integrazione a + 1.000percento nell´ultimo biennio, il dato sugli incidenti non può che migliorare, è ovvio! Il dato andrebbe rapportato al numero di aziende attive.


13/11/2011 | 20.36.44
viddanu

si gli incidenti sul lavoro sono calati ma di lavoro non ce ne più...........................