Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 6 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 15:55 - Lettori online 1397
RAGUSA - 12/10/2011
Attualità - Ancora nessuno spiraglio nella vertenza dei lavoratori della scuola

Fronte comune dei precari della scuola e della sanità

Continua il presidio davanti all’Ufficio scolastico provinciale

I precari della scuola restano a presidiare l’Ufficio scolastico provinciale in attesa di notizie da Roma. I personale della scuola vuole coinvolgere nella protesta anche i lavoratori della sanità che hanno una vertenza aperta con l’Asp 7 di Ragusa.

Per gli ausiliari della scuola non ci sono alternative alla protesta perché i postio ottenuti finora, 16 in tutto che si sommano ai 12 precedenti sono del tutto insoddisfacenti e non mutano lo stato di precarietà ddella categoria, Per quanto riguarda i lavoratori dell’Asp 7 non sono ancora pervenute le chiamate al lavoro per oltre cento ausiliari, cuochi ed operai dell´Asp in attesa di svolgere il primo turno nel 2011.

«Da Palermo arrivano buone notizie – dice il responsabile del dipartimento sanità della Cgil, Angelo Tabbì – perchè finalmente pare ci siano le condizioni per definire una volta per tutte la convenzione tra Asp e Multiservizi, con chiamate al lavoro a partire dalla prossima settimana. Al momento risultano interpellati solo sei dei lavoratori in attesa. A dicembre dovrebbe essere definito il passaggio di tutti i precari che abbiano svolto un turno di lavoro nel triennio, alla nuova società che prenderà il posto della Multiservizi regionale, al fine di garantire una maggiore stabilità lavorativa ai precari della sanità iblea.