Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 3 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 11:08 - Lettori online 710
RAGUSA - 29/09/2011
Attualità - La cerimonia religiosa si è svolta nel duomo di S. Giorgio ad Ibla alla presenza delle massime autorità

La polizia ha festeggiato il patrono S. Michele

In questura si è svolto il "Family day" con la partecipazione delle famiglie
Foto CorrierediRagusa.it

La Polizia di stato ha festeggiato il patrono San Michele Arcangelo. Si tratta di una ricorrenza che quest’anno il Questore Filippo Barboso ha voluto proporre con maggiore incisività per essere ancora più vicino ai poliziotti, arricchendola, ancor di più, con diverse iniziative che hanno coinvolto il personale tutto ed i loro familiari.

Nel Duomo di San Giorgio ad Ibla è stata celebrata la Messa, officiata dal Vescovo di Ragusa, Mons. Paolo Urso, concelebrante il Cappellano della Polizia di Stato, padre Giuseppe Ramondazzo.

La scelta del Duomo è stata fortemente voluta dal Questore di Ragusa Dr. Filippo Barboso, per rendere ancor più solenne e partecipata la funzione religiosa di questa ricorrenza, in una cornice suggestiva.

Alla Santa Messa hanno partecipato il Prefetto di Ragusa, Giovanna Cagliostro e le massime autorità civili e militari.

La liturgia religiosa, accompagnata dalla musica e dalle voci del coro composto da Agenti della Polizia di Stato della provincia, ha visto la partecipazione del personale della Polizia di Stato, dell’Amministrazione Civile e dei rappresentanti delle Organizzazioni Sindacali.

Numerosa è stata la presenza dei familiari dei dipendenti che, resi partecipi di questa particolare ricorrenza, sono interventi.

A conclusione della cerimonia è stata letta la preghiera a San Michele Arcangelo, quindi è stato osservato un minuto di raccoglimento ed è stato intonato il «silenzio», in ricordo dei caduti della Polizia di Stato, che hanno compiuto il loro dovere fino all’estremo sacrificio della vita.

La giornata è poi proseguita in Questura con il «Family Day» che, giunto alla sua settima edizione, ha contribuito, negli anni, a favorire momenti di incontro tra il personale ed i loro familiari nei luoghi e negli ambienti di lavoro dove l’appartenente si trova ad operare, consentendo di visitare strutture e mezzi utilizzati nell’attività quotidiana; in tale contesto, presso il cortile della Questura, alla presenza della Autorità, del Questore, dei funzionari della Questura, dei rappresentanti delle Organizzazioni Sindacali e dei familiari, sono stati consegnati alcuni riconoscimenti al personale della Polizia di Stato che si è distinto nell’espletamento dell’attività di servizio.

(Nella foto: da sin. il questore, il prefetto, il procuratore, il sindaco di Ragusa)