Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:18 - Lettori online 703
RAGUSA - 18/09/2011
Attualitŕ - La querelle giudiziaria nel sindacato «rosso»

Vertenza Fonte–Cgil, sindacato deve pagare spese legali

La Cgil aveva chiesto 100 mila euro per le dichiarazioni rilasciate da Fonte dopo il licenziamento. Il giudice Vincenzo Saito condanna il sindacato a pagare 8 mila euro di spese processuali
Foto CorrierediRagusa.it

Vertenza giudiziaria Cgil- Tommaso Fonte (foto), ex segretario generale provinciale dello stesso sindacato. Il giudice del Tribunale Vincenzo Saito dà ragione all’ex segretario e condanna il sindacato al pagamento delle spese processuali per un importo di 8 mila e 200 euro circa. »Una sentenza che mi dà giustizia»- ha dichiarato Tommaso Fonte.

Secondo quanto ricostruisce lo stesso sindacalista, il 16 aprile del 2010 il legale rappresentante della Cgil Giovanni Avola, nonché segretario generale pro tempore, ha notificato a Fonte atto di citazione con richiesta di risarcimento danni di 100 mila euro per le dichiarazioni rilasciate da Fonte successivamente al suo licenziamento dalla Cgil.

«Epurazione- dice Fonte- dopo 27 anni di militanza e di dirigenza. La Cgil, il sindacato dei lavoratori, che mi ha citato in giudizio e poi risulta soccombente per le sue stesse azioni, è un paradosso politico senza precedenti nella storia della cgil, adesso aspetto sereno e fiducioso come sempre, gli altri giudizi in corso civili e penali». Tra Fonte e Cgil sono in corso altri processi che vedono coinvolta anche Romina Licciardi, compagna di Fonte, al centro di un eclatante caso di presunto mobbing e molestie sessuali dentro il sindacato.