Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 8 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 14:58 - Lettori online 823
RAGUSA - 12/09/2011
Attualità - La votazione per il nuovo presidente della Camera di Commercio è prevista per mercoledì,

Sandro Gambuzza verso presidenza CamCom, Cna si defila

L’organizzazione degli artigiani ha chiesto visibilità ma c’è un accordo tra Confagricoltura e Confcommercio

Ultimi movimenti per l’elezione del nuovo presidente della Camera i Commercio. Mercoledì si vota e le posizioni in campo sono ormai chiare anche se proprio in queste ultime ore le carte si sono rimescolate. Sandro Gambuzza, rappresentante di Confagricoltura, grazie ai dodici voti sui quali può contare e che bastano per l’elezione al secondo turno, è già presidente in pectore.

L’accordo prevede anche che il suo vice sia Angelo Chessari, Confcommercio, che ha messo da parte la sua candidatura proprio per lasciare campo libero a Gambuzza. Proprio questo accordo tacito tra Gambuzza e Chessari ha infastidito non poco la Cna, il cui candidato e presidente uscente Pippo Cascone, sembrano ormai tagliati fuori dalla corsa alla presidenza. Cna si è detta disponibile a non ostacolare la presidenza di Sandro Gambuzza e a far convogliare i voti sul rappresentante di Confagricoltura ma ha chiesto visibilità per la propria organizzazione. Il sentore di un accordo sottotraccia tra Confagricoltura e Confcommercio ha dunque indotto la Cna a ripensare la sua posizione e ad interrompere le trattative tra l’organizzazione degli artigiani e Confagricoltura.

Sandro Gambuzza rischia così di essere eletto solo con 12 voti e di non vedere consenso pieno attorno a sé mentre c’è chi pensa in queste ultime ore di ribaltare tutto e proporre un altro nome. Tra i due litiganti il terzo godrà?