Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 5 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 0:33 - Lettori online 1225
RAGUSA - 08/09/2011
Attualità - Gli elaborati tecnici sono stati consegnatti alla Provincia che li aveva commissionati

Variante Statale 115 Comiso - Vittoria, servono 120 milioni

Fiducioso il presidente della Provincia Franco Antoci: "Chiederemo ogni possibile finanziamento"

Ci vogliono 120 milioni di euro per realizzare la variante al tratto della statale 115 che collega Comiso e Vittoria. È questa, infatti, l´ingente spesa prevista dal progetto definitivo messo a punto dallo studio Bonifica che ha consegnato gli elaborati alla Provincia che aveva commissionato il lavoro.

Il progetto è già provvisto di tutte le necessarie autorizzazioni di legge, compresa la valutazione d´impatto ambientale e l´approvazione in variante agli strumenti urbanistici dei comuni interessati. Il progetto contempla anche un´adeguata distinzione dei flussi comprensoriali da quelli urbani e da quelli di "area vasta".

La variante della ss 115, d´altro canto, viene ritenuta una componente essenziale del sistema dei collegamenti tra le direttrici nord-sud della Ragusa-Catania ed est-ovest della Siracusa Gela, nonché della viabilità di collegamento con l´aeroporto di Comiso, l´autoporto di Vittoria ed il polo insediativo di Comiso e Vittoria dove, peraltro, insistono numerose ed importanti aziende del settore lapideo e di quello del comparto ortofrutticolo.
Messo a punto il progetto bisognerà ora trovare il finanziamento.

120 milioni non sono pochi ma il presidente della Provincia Franco Antoci è fiducioso: «L´opera risulta inserita nei programmi dell´Anas di medio-lungo termine, ma con il progetto definitivo in mano, qualche annualità si potrebbe anticipare, oltre a poter ricercare fonti di finanziamento alternative. Il progetto definitivo altresì consente di avere le carte in regola per ottenere adeguati e rilevanti finanziamenti».

Il completamento del progetto è arrivato alla fine di un travagliato iter, condizionato anche da un contenzioso con lo studio di progettazione: «Il primo ostacolo – conferma l´assessore alla Viabilità, Salvatore Minardi – era quello di chiudere il contenzioso e di avere la disponibilità del progetto definitivo. Ora ci concentreremo sulla ricerca di ogni possibile fonte di finanziamento regionale, statale ed europea».