Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 6 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 18:26 - Lettori online 984
RAGUSA - 16/08/2011
Attualità - Nel quartiere barocco canti e balli della Guinea

«Les Tambours d’Harmattan» allietano Ibla

La manifestazione "Ibla in festa" ritornerà a settembre Foto Corrierediragusa.it

"Ibla in Festa" è stato l’appuntamento ferragostano nel centro barocco. L’undicesima edizione della manifestazione ha presentato «Les Tambours d’Harmattan» (foto) che con i loro ritmi indigeni hanno inondato tutte le strade. I Tamburi d’Harmattan hanno dato il via alla loro esibizione in piazza Duomo. Poi hanno continuato, seguiti da tanta gente, sino a piazza Pola. Da qui, lungo corso 25 aprile, sempre caratterizzando il proprio passaggio con i ritmi tribali, sono arrivati sino a piazza Odierna dove lo spettacolo è stato animato da balli tradizionali che hanno coinvolto il pubblico.

Balli e canti della Guinea sono stati proposti da Vincenzo Cilia, Alessandro Cappello, Marco Pluchino, Rosario La Terra, Stefano Ottaviano e Andrea Chessari, assieme a Fatu Camara, la ballerina. Il gruppo ha così diffuso la cultura musicale della terra d’Africa in un contesto, quello di Ibla, dove la presenza di numerosi turisti provenienti da ogni parte d’Europa ha contribuito a conferire all’esibizione quel pizzico di internazionalità che, in occasioni del genere, non guasta mai, rendendo ancora più apprezzato il patrimonio barocco di Ibla. Al ritmo indiavolato dei djembe, proposte le nenie più celebri dell’etnia malinki legate alla danza degli uomini forti, al corteggiamento e alla circoncisione.

«Ibla in Festa» ritornerà a settembre con un programma intenso allestito dal comitato organizzatore presieduto da Pippo Occhipinti.