Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 5 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 15:35 - Lettori online 690
RAGUSA - 11/08/2011
Attualità - Attenzione sulla provinciale per Marina di Ragusa dove si registra un incremento di infrazioni

Esodo di Ferragosto: controlli a tappeto sulle strade

Il comandante della Polizia Stradale Gaetano Di Mauro ha predisposto un piano utilizzando tutti gli uomini a disposizione
Foto CorrierediRagusa.it

Per il ferragosto tutte le forze dell´ordine sono mobilitate per un fine settimana di grande movimento. Il peso maggiore grava sulle spalle della sezione provinciale della Polizia stradale, a cui, come compito d´istituto, è demandato il controllo sulla viabilità, sia essa su strada statali, sia su arterie provinciali.

Anche i carabinieri e la guardia di finanza, in questi giorni, faranno attivamente la loro parte, attivando posti di controllo lungo le arterie più trafficate, mentre nei centri abitati (in città come a Marina) un grosso supporto arriverà dalle pattuglie della Polizia municipale.
Anche le volanti della Questura opereranno nei centri abitati con il compito specifico di prevenire il fenomeno dei furti, che, in questi periodi, diventa quanto mai concreto, considerando che la maggior parte delle abitazioni sono disabitate.

Il comandante della Polizia stradale Gaetano Di Mauro ha già messo a punto il programma dei servizi che vedrà il corpo impegnato con tutte le unità a disposizione. Il personale della sezione provinciale e quello del distaccamento di Vittoria sarà impegnato in servizi costanti, utilizzando sia le moto sia le auto. In pratica, ci saranno tre pattuglie di servizio per ogni turno. Dice il comandante Di Mauro: «Applicheremo le disposizioni ministeriali che parlano di alta visibilità delle nostre pattuglie». Ma, come detto, non ci si limiterà ad una presenza passiva, ma saranno attivati tutti quei dispositivi in grado di contrastare chi scambia le nostre strade per autodromi. «Utilizzeremo – aggiunge Di Mauro – sia il telelaser sia le apparecchiature Provida per sanzionare quanti non rispettano le norme del codice della strada».
Particolare attenzione va fatta al Provida, perché della sua presenza ci si accorgerà solo quando verrà notificata a casa la multa.
Il sistema, in grado di riprendere le infrazioni, è installato su auto civili, senza i colori d´istituto, ed è in grado di intercettare le infrazioni stradali. Un motivo in più per evitare comportamenti che possono rivelarsi pericolosi per sé e per gli altri.

I controlli, che saranno incrementati in questi giorni, non sono comunque mancati. E lo dicono le cifre. «Sulla Ragusa-mare – spiega Di Mauro – nel solo mese di luglio abbiamo ritirato ottanta patenti di guida. Rispetto allo stesso periodo dello scorso anno c´è stato un aumento quantificato in un centinaio di infrazioni. Anche sulla Ragusa-Catania i servizi sono stati costanti. In questo caso, per esempio, sono state tre le patenti ritirate per sorpassi pericolosi».
Attenzione massima sulla provinciale per Marina. Dice il comandante Di Mauro: «Il fatto che questa strada sia pericolosa lo confermano anche i cittadini, che ci chiedono maggiori controlli. Alcuni si sono fermati, incrociando le pattuglie, per segnalare casi di guida pericolosa. In un´altra occasione, un padre ci ha confessato di essere terrorizzato all´idea che la propria figlia si muova col motorino sulla provinciale 25».