Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Mercoledì 7 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 9:49 - Lettori online 935
RAGUSA - 23/07/2011
Attualità - La questione è stata oggetto di attenzione in un incontro

Furti rame, vertice operativo a Ragusa per trovare soluzioni

Il furto di cavi di rame delle linee elettriche dell’Enel nelle campagne del territorio ragusano sta assumendo dimensioni allarmanti

Il furto di cavi di rame delle linee elettriche dell´Enel nelle campagne del territorio ragusano sta assumendo dimensioni allarmanti. Soprattutto nel Chiaramontano la situazione ha assunto i contorni dell’allarme sociale, con decine di aziende ed abitazioni private senza energia elettrica a causa dei furti di cavi. La questione è stata oggetto di attenzione in un incontro, svoltosi al Comune di Ragusa, tra i rappresentanti in Consiglio Comunale della lista Ragusa Grande di Nuovo con in testa il capogruppo Vincenzo Licitra ed il sindaco Nello Dipasquale.

I numerosi furti di cavi di rame, è stato espressamente detto da tutti i partecipanti alla riunione, hanno messo in ginocchio per mancanza di elettricità numerose aziende agricole che operano nel territorio. L´energia elettrica è infatti necessaria per il funzionamento delle mungitrici, degli impianti di refrigerazione del latte ed anche degli impianti di climatizzazione sempre più necessari per le tante persone anziane che risiedono in campagna.

Alla luce di tali considerazioni il Sindaco Dipasquale ha assunto impegno di scrivere all´Enel Distribuzione per chiedere il ripristino immediato delle linee elettriche danneggiate. Il primo cittadino ha assicurato i presenti all´incontro che della questione interesserà il Prefetto, il Procuratore della Repubblica, il Questore, i Comandanti provinciali delle forze dell´ordine affinché ciascuno per le proprie competenze ponga in essere attività utili a risolvere e contrastare tale fenomeno criminoso. Il sindaco di Chiaramente Giuseppe Nicastro aveva addirittura invocato l’intervento dell’esercito.