Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 15:47 - Lettori online 1036
RAGUSA - 10/07/2011
Attualità - La spesa del cliente medio non arriva a 200 euro e spesso si ferma a 150

Non ci sono soldi, andamento lento per i saldi

La mancanza di liquidità accentua il rallentamento agli acquisti

Andamento lento per i saldi. La crisi c’è, la liquidità manca ed in fondo i saldi, grazie agli outlet, ci sono tutto l’anno. E’ così che nella prima settimana dall’avvio dei saldi non c’è stata la corsa all’acquisto ed i negozianti sono rimasti in buona parte delusi.

I dati non ufficiali parlano di un calo attorno al venti per cento; il presidente provinciale della Confcommercio, Angelo Chessari, fa il punto della situazione: «La partenza è stata buona, in particolare, a quanto risulta nel week-end poi c´è stato un rallentamento in corso d´opera che, ad una prima verifica, fa intravedere un calo consistente negli acquisti rispetto allo scorso anno. La crisi economica acuisce le difficoltà del cliente, che acquista con minore facilità e tende a recuperare, in particolare nel settore dell´abbigliamento, le scorte accumulate negli anni precedenti». Non ci sono soldi– ed il circuito vede sia i clienti che i commercianti, coinvolti in una crisi dei consumi, che non sembra affatto attenuata dall´avvio dei saldi».

Il cliente medio spende nei saldi non più di 200 euro e spesso attorno ai 150; gli acquisti sono sempre molto oculati e nessuno indulge in spese «pazze» magari aspettando i super saldi che arrivano in qualche caso ai prezzi sottocosto, fino al settanta per cento.