Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 3 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 22:30 - Lettori online 658
RAGUSA - 28/06/2011
Attualità - Polemiche sulla data di avvio

Saldi estivi anticipati, Adiconsum consiglia

Un sistema che fa acqua da tutte le aprti e che deve essere rinnovato perché non funziona

Saldi fai da te. L’assessore regionale al Commercio ha fissato la data del due luglio per i saldi ma praticamente gli sconti sono già iniziati da qualche giorno. Sms, telefonate confidenziali, vetrine ammiccanti sono i segnali dell’anticipo dei saldi. L’Adiconsum di Ragusa parla di un sistema che fa acqua da tutte le aprti e che deve essere rinnovato perché non funziona. E’ necessario pensare una normativa nuova in quanto quella esistente è lontano anni luce, e le Associazioni delle aziende commerciali dovrebbero prendere atto che anche i loro stessi associati la violano con costanza crescente.

Oggi viviamo in un contesto ove: la vendita commerciale on-line conosce annualmente percentuali a due cifre, con sconti che raggiungono anche il 70-80%; gli outlet durante tutto l’anno vendono prodotti anche griffati e di qualità a costi fortemente contenuti; le promozioni, le liquidazioni, gli sconti e ogni forma di promozione sono una costante di molti commercianti i forte difficoltà, anche a causa della crisi economica e della poca disponibilità economica delle famiglie.

Nel periodo dei saldi è importante: «che i consumatori fanno bene attenzione alla merce esposta in vetrina con quella presente dentro il negozio, verificare se sul prodotto in saldo vi è indicato il vecchio prezzo ed il nuovo prezzo con la percentuale di sconto - dichiara Cerruto dell’Adiconsum – oltre a conservare lo scontrino in caso di cambio merce».