Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:18 - Lettori online 839
RAGUSA - 25/06/2011
Attualità - Dopo le dichiarazioni di Gianfranco Miccichè che ha annunciato un altro passagio burocratico

Nino Minardo: "Niente ritardi, avanti tutta con la "Rg - Ct"

Più cauto il presidente della Provincia Franco Antoci che vuole vederci chiaro
Foto CorrierediRagusa.it

Nessun ritardo, ci sarà il via libera al progetto di finanza della Ragusa Catania. Nino Minardo (nella foto) ne è sicuro e vuole sgombrare il campo da ogni equivoco dopo le ultime dichiarazioni di Gianfranco Miccichè, sottosegretario alla Presidenza con delega al Cipe, che ha rilevato la necessità di un altro passaggio al ministero delle Infrastrutture. Dice il parlamentare ibleo: «Ho avuto ampie rassicurazioni da alcuni funzionari del ministero che fa capo ad Altiero Matteoli.

È vero che ancora non si provveduto ad inoltrare la documentazione al Cipe, ma sol perché la riunione pre-feriale del massimo organismo di programmazione non è stata ancora fissata. D´altro canto, le modifiche intervenute all´Economia sono state concordate tra tecnici e funzionari dei due ministeri. Dunque, non ci vuole assolutamente un nuovo pronunciamento del ministero delle Infrastrutture che procederà alla trasmissione degli atti non appena sarà stata convocata la prossima riunione del Cipe. Spetta al ministero per le Infrastrutture trasmettere al Cipe la documentazione e lo farà quando sarà stata stabilità la data della riunione.

Il Cipe prenderà atto di modifiche allo schema di convenzione già pre-concordate e potrà procedere nei successivi adempimenti. Ad avere fretta non sono solo le comunità interessate ed i rappresentanti istituzionali, ma anche l´Anas che deve procedere a bandire la gara ed a comparare le offerte. Sappiamo che il Cipe terrà una riunione prima della pausa per le ferie, anche perché sono tanti i progetti pronti per l´esame del comitato di pianificazione».

Franco Antoci ci va invece con i piedi di piombo e vuole approfondire: «Con l´ingegnere Vincenzo Corallo che segue alla Provincia l´iter tecnico-burocratico della Ragusa-Catania abbiamo cercato di fare piena luce su questo nuovo passaggio che sembrerebbe ipotizzato dal sottosegretario Gianfranco Micciché e siamo tutt´ora in attesa di avere notizie certe e non smentibili. Ho avuto rassicurazioni dall´onorevole Nino Minardo, ma ritengo necessario, nella mia veste, dover sgombrare il campo da ogni possibile equivoco. Per questo, proprio a livello ministeriale, stiamo cercando di appurare e verificare se nulla di nuovo, come per la verità sembrerebbe, si è innescato nel procedimento, dopo l´esame da parte del ministero del Tesoro.

Dopo il passaggio al Cipe, lo schema di convenzione tornerà comunque al ministero dell´Economia per la cosiddetta "bollinatura". L´Anas intanto potrà procedere formalmente a bandire la gara ed a ricevere le offerte migliorative al projetc-financing per la comparazione che chiuderà la tappa forse più rilevante del lungo, complesso e farraginoso procedimento.


e bastaaaa!
27/06/2011 | 16.07.12
franco

è vero sembra proprio un disco che gira a vuoto ...ripetendo sempre la stessa cosa...molti cittadini di questa provincia sono stufi delle parole....sarebbe ora che l´on.Minardo la finisca di difendere l´indifendibile....il governo ha abbandonato la provincia di ragusa...l´aeroporto di comiso ne è la prova più lampante! fatti concreti...basta parole!


solo bugie da 30 anni
27/06/2011 | 12.23.10
fabio

da quanto tempo sentiamo che e´ tutto pronto 10 20 30 anni .. il disco incantato dei Minardo e´ sempre lo stesso.. andata a zappare la terra che e´ meglio...