Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 3 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 11:08 - Lettori online 1064
RAGUSA - 24/06/2011
Attualità - Domenica 26 giugno l’ultimo concerto

Chiude Ibla classica col violoncello di Andrea Waccher

Un grande successo di pubblico, come sempre. Applausi per i tanti artisti in passerella

Un ultimo appuntamento che condensa in sé il successo e l’apprezzamento di un’intensa stagione concertistica, capace di far vibrare il capoluogo ibleo di eleganti e raffinati suoni. Dopo l’intenso ed emozionante concerto di domenica 12 giugno, con l’orchestra della scuola media Lipparini Miccichè di Scicli, a chiudere la IV stagione concertistica «Ibla Classica International 2011» saranno domenica prossima, 26 giugno, le suggestive sonorità di un affascinante quanto apprezzato strumento.

Con «Le Magie del Violoncello» andranno in scena, sempre nell’incantevole scenario del teatro Donnafugata di Ragusa Ibla, Francesco Mirabella al pianoforte e Andrea Waccher al violoncello. La straordinaria bellezza di intramontabili musiche, andando da Liszt, con «Aprés une lecture du Dante», a Schubert, con Sonata "Arpeggione" D 821, «Allegro Moderato», «Adagio», «Allegretto», e poi Ludwig Van Beethoven, con «Sonata n.3 in La maggiore op. 69», «Allegro ma non troppo», «Adagio cantabile», «Allegro Vivace». Un nuovo grande appuntamento che si aggiunge ai grandi successi che hanno caratterizzato quest’ultima edizione. Un’alternanza di grandi artisti siciliani e internazionali accuratamente scelti dal direttore artistico Giovanni Cultrera per la stagione concertistica organizzata dall’Agimus, che è inoltre stata caratterizzata da piacevoli novità, come la sezione de «La Grande Lirica», capace di creare notevoli suggestioni all’interno dell’affascinante teatro, grazie anche alla bravura di soprani, tenori, baritoni che si sono esibiti per il pubblico ibleo e per i maestri che li hanno accompagnati.

Anche in questa edizione la stagione concertistica ha dato ampio spazio ai giovani talenti della provincia iblea. Solo quest’anno sono stati oltre 100 i giovani che hanno avuto modo di esibirsi dinnanzi all’attento pubblico dell’incantevole teatro di Ibla. Ad aprire domenica il concerto saranno Salvatore Lorefice al violino, Gianluca Abbate al pianoforte, Carlotta Giammarinaro al pianoforte.

E adesso, tirando le somme dell’intensa stagione, della buona riuscita dei tanti concerti che hanno visto la presenza di numerosi turisti, in Sicilia per qualche giorno di vacanza, provenienti da Nuova Zelanda, Australia, Giappone, America e da differenti parti dell’Europa, oltre al sempre numeroso pubblico proveniente da ogni parte della provincia iblea, l’organizzazione guarda con soddisfazione al grande successo riscontrato, ma non si ferma, iniziando fin da subito a porre le basi per la prossima stagione. Intanto arrivano prime anticipazioni su serate programmate da luglio a settembre con concerti di jazz e tango con brani tratti dalle più famose colonne sonore ed altro ancora.