Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Mercoledì 7 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 9:49 - Lettori online 1166
RAGUSA - 23/06/2011
Attualità - Il titolare Maurizio Busso respinge le accuse

Netturbino licenziato. La Cisl si rivolge al prefetto

Il sindacato si rivolge anche al sindaco Dipasquale e all’assessore all’ecologia Addario

E’ stato licenziato un operatore ecologico della ditta Busso, che gestisce il servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti solidi urbani a Ragusa. Il caso viene sollevato dalla Fit Cisl, che, in una nota, esorta il prefetto di Ragusa Francesca Cannizzo ad intervenire per riconsiderare il caso. Il sindacato si rivolge anche al sindaco Dipasquale e all’assessore all’ecologia Addario. La nota è stata inviata anche al titolare della ditta, che, al telefono, si dice stupito della reazione del sindacato, che ha inteso interessare della vicenda persino il prefetto.

«Ritengo – ha dichiarato Maurizio Busso – che il licenziamento del dipendente sia del tutto legittimo, perché basato su vicende interne alla nostra azienda, che sarebbe stata in qualche modo denigrata dal dipendente in questione». Per il titolare ci sono quindi tutti i presupposti per il licenziamento dell’operatore ecologico, alla luce dei rapporti di fiducia e di rispetto reciproco irrimediabilmente incrinati tra datore di lavoro e dipendente. Non dello stesso avviso la Fit Cisl, che ritiene vi sia ancora la possibilità di addivenire ad una soluzione che non penalizzi nessuno.