Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 3 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 22:30 - Lettori online 514
RAGUSA - 19/06/2011
Attualità - Dopo tante assicurazioni non si è mosso nulla nelle ultime settimane

Silenzio assoluto sulla Rg- Ct e sull´aeroporto di Comiso

Il comitato ristretto presieduto da Franco Antoci ha programmato una riunione a Roma per lunedì 27

Nessuna notizia da Roma sulla Ragusa Catania ed il comitato torna sul piede di guerra. Il Cipe aveva infatti assicurato il pronunciamento sulla convenzione, un atto formale, per il quale erano stati annunciati tempi brevi, ma che ancora non ha trovato risposte. Senza il via libera del Cipe allo schema di convenzione l´Anas non può procedere con l´invio delle lettere per avviare la comparazione delle offerte per la realizzazione dell´autostrada che collegherà il capoluogo ibleo a Catania. Una lettera di sollecito è stata inviata al sottosegretario con delega al Cipe, Gianfranco Miccichè, perché i tempi siano azzerati. Questa la decisione del comitato ristretto che si è riunito a palazzo del Fante, presieduto dal presidente della Provincia Franco Antoci, cui partecipato il sindaco di Giarratana Pino Lia, Salvo Ingallinera, Roberto Sica, Sebastiano Gurrieri, il vice sindaco di Ragusa Giovanni Cosentini e il presidente della Camera di Commercio Giuseppe Cascone.

Il comitato si è anche occupato dell´aeroporto di Comiso perchè non ci sono ancora risposte dall´interlocuzione tra ministero dell´Economia e ministero dei Trasporti. La firma del ministro Giulio Tremonti continua a non arrivare e senza di questa non c´è la copertura finanziaria per i servizi degli uomini-radar. Nessun frutto ha dato l´interlocuzione tra ministero dell´Economia e ministero dei Trasporti e tutto questo non lascia tranquilli. E´ stato dunque deciso di tornare a sollecitare la definizione di questo impegno.
Il presidente della Provincia Antoci è stato delegato dal comitato ristretto a chiedere al ministero delle Infrastrutture la presenza di un suo rappresentante alla riunione già programmata a Roma per lunedì 27 . In quell´occasione si dovrebbe individuare il percorso utile al finanziamento del servizio di assistenza al volo.

L´attenzione del comitato ristretto è appuntata anche sull´Assemblea regionale, dove, martedì, dovrebbe essere approvato il disegno di legge che comprende anche lo stanziamento di cinque milioni di euro per la copertura del servizio di assistenza al volo al "Magliocco". Si tratta dei fondi assicurati dal presidente della Regione Raffaele Lombardo che, in un primo momento, erano stati inseriti nell´emendamento alla legge sugli appalti, insieme al recupero dei fondi della legge su Ibla, ma che, la scorsa settimana, sono stati stralciati e tramutati in disegno di legge.
L´intervento finanziario della Regione è considerato fondamentale dal comitato. Insieme a quello del governo nazionale, infatti, consentirebbe di risolvere il problema della copertura finanziaria per l´attività di vigilanza aerea nell´aerostazione e accelererebbe i tempi dei apertura dell´aeroporto comisano.