Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 6 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 20:40 - Lettori online 1254
RAGUSA - 20/06/2011
Attualità - Il sindaco di Santa Croce sgombera il campo da dubbi

"Nessun inquinamento a Fonte Paradiso". Parola di sindaco

"Escludo anche – osserva Schembari – che ci siano relazioni fra questo inquinamento e le trivellazioni di idrocarburi che si stanno effettuando a lato della provinciale S.Croce-Malavita-Ragusa"

«Non c’è in atto alcun inquinamento della Fonte Paradiso». E’ il deciso commento del sindaco Lucio Schembari in risposta a delle voci circolate in questi giorni su un possibile inquinamento della antica e popolare fontana dalla quale tradizionalmente la popolazione santacrocese attingeva il prezioso liquido e che ancora oggi è meta di tanti cittadini che si forniscono di acqua a scopi potabili.

«Quanto diffuso – precisa il sindaco – riguarda una situazione vecchia ormai di quindici giorni fa, quando è stato rilevato da alcuni cittadini la presenza di detriti fangosi nelle acque attinte dalla fontana di contrada Mirio. Le ultime analisi di tre giorni fa – precisa il sindaco - hanno escluso assolutamente la presenza di materiale inquinante, per cui attualmente non c’è inquinamento e quanto riportato è assolutamente fuori luogo e comunque non rispondente alla realtà. A suo tempo – ammette il primo cittadino – ho proceduto addirittura ad una denuncia alla Procura della Repubblica di Ragusa contro ignoti per l’inquinamento da detriti risultato alla Fonte Paradiso.

Escludo anche – osserva Schembari – che ci siano relazioni fra questo inquinamento e le trivellazioni di idrocarburi che si stanno effettuando a lato della provinciale S.Croce-Malavita-Ragusa a otto chilometri dalla nostra cittadina. Non è stato provato niente di tutto ciò» tuona il sindaco, evidentemente infastidito da intempestive notizie circolate in merito alla vicenda. Una tempesta in un bicchier d’acqua? Lo si saprà nei prossimi giorni.