Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 3 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 11:08 - Lettori online 864
RAGUSA - 14/01/2008
Attualità - Ragusa - Previsto un netto potenziamento della differenziata

Raccolta rifiuti: si cambia.
Arriva la Busso per due anni

La ditta di Giarratana si era già occupata di Marina in estate Foto Corrierediragusa.it

La ditta Busso di Giarratana gestirà il servizio di igiene ambientale per la città di Ragusa nei prossimi due anni. E´ questo l´esito della gara predisposta dal Comune che, in pratica, congeda dalla propria attività Ibleambiente, la società in liquidazione con socio unico l´ente di palazzo dell´Aquila.

L´incombenza spetta ora alla ditta di Giarratana che si è già occupata, nel periodo estivo, del servizio a Marina di Ragusa, per due anni consecutivi, dando prova di serietà. Ma il capoluogo è ben altra cosa e la Busso è attesa da un impegno non da poco. La ditta ha presentato un ribasso del 4,79 % su una base d´asta di oltre 14 milioni di euro.

Il Comune ha ricevuto tre offerte. Oltre a quella della Busso, anche dell´Igm, esclusa però già a priori dal seggio di gara, e della Dusty di Catania. La migliore offerta è risultata quella della Busso che dovrà ora mettersi a disposizione degli uffici di palazzo dell´Aquila per il completamento degli accertamenti di legge.

Dopodiché, potrà a tutti gli effetti avviare il servizio. Ibleambiente non lascia un buon ricordo tra i cittadini ragusani e rappresenta, ad ogni modo, il fallimento di una esperienza che, nelle intenzioni di chi l´aveva progettata, avrebbe dovuto risolvere, anche con la partecipazione di un socio privato, tutti i problemi ambientali della città.

Ma così non è stato e il Comune è stato costretto a trascinarsi in una vicenda niente affatto facile, subendo le critiche da parte dei residenti di varie zone. L´auspicio è che con la ditta Busso il livello e la qualità della raccolta dei rsu possa modificarsi in attesa che il piano complessivo dell´Ato di gestione del servizio possa entrare in servizio su scala provinciale.