Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 6 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 15:55 - Lettori online 1440
RAGUSA - 07/05/2011
Attualità - Corso tenuto da Pier Luigi Cucchi, formatore di livello nazionale

Barman è bello. Corso full immersion ne forma altri 20

Il presidente Fipe Maurizio Tasca: «Nuova occupazione in vista della stagione estiva»
Foto CorrierediRagusa.it

Barman è bello. Ce ne sono 20 nuovi in provincia di Ragusa. Sono quelli che hanno partecipato al corso di formazione full immersion, di primo e secondo livello, promosso dalla Fipe e che, ieri, dopo aver animato la consueta dimostrazione finale, hanno ottenuto il meritato attestato. «Un riconoscimento importante – dice il presidente Fipe dell’area iblea, Maurizio Tasca – che permetterà loro di trovare un’occupazione, approssimandosi la stagione estiva, visto che potranno contare su una preparazione di alto livello, come riconosciuto dagli stessi partecipanti al corso».

Ad occuparsi delle lezioni, in queste ultime due settimane, uno specialista del settore, Pier Luigi Cucchi, formatore Fipe a livello nazionale. «I nostri ragazzi sono stati molto ricettivi – dice Cucchi – hanno iniziato il loro percorso formativo dimostrando grande costanza. Direi che abbiamo creato una bella squadra. Un’aula disponibile, attenta a mettere in pratica tutto ciò che è stato evidenziato nel nostro corso. C’è stato il giusto spirito competitivo, poi, durante questa esibizione finale, con la preparazione di bevande da loro scelte e preparate con tutte le difficoltà che possono registrarsi in questi casi. Bevande dissetanti, fruttate, tenendo soprattutto presenti gli aspetti che in questo momento la Fipe intende evidenziare, cioè quelli legati ad un bere consapevole: quindi una presenza alcolica limitata, puntando soprattutto a mettere in luce le caratteristiche emozionali delle bevande».

A fornire le valutazioni, oltre a Tasca, gli altri componenti dello staff della federazione dei pubblici esercizi: vale a dire Salvatore Digiacomo, Angelo Ferro e Arcangelo Mazza. L’assistenza è stata garantita dal vice direttore provinciale Ascom Giovanni Arangio Mazza. «Un successo per la nostra attività di formazione – continua ancora Tasca – e adesso vogliamo puntare l’attenzione su un altro campo che forse non è stato debitamente preso in considerazione, quello della cappuccineria. Stiamo predisponendo un nuovo corso che, secondo noi, potrà garantirci molte altre soddisfazioni».

Nella foto da sinistra Ferro, Digiacomo, Tasca e Mazza