Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 8 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 15:45 - Lettori online 742
RAGUSA - 02/05/2011
Attualità - Ragusa: successo di pubblico e di consensi per la seconda edizione della manifestazione

"A tutto volume" solletica quel grande piacere di leggere e capire

Tutte di primo piano le scelte degli organizzatori che sono stati premiati da numeri e fatti
Foto CorrierediRagusa.it

«A tutto volume» fa boom. Nella tre giorni dedicata ai libri è stato un crescendo di pubblico e di consensi per gli appuntamenti previsti in programma. Un brindisi finale, dedicato alla cultura e alla lettura, così come ribadito dal direttore scientifico Roberto Ippolito e dal direttore organizzativo Alessandro Di Salvo ha chiuso il festival ma con la promessa di ritornare il prossimo anno.

Il festival ha il duplice obiettivo di valorizzare libri e autori ma anche i luoghi dove si svolgono le presentazioni, scegliendo quelli più significativi e belli della città, da Ragusa superiore alla barocca Ragusa Ibla. Posti esauriti per Marco Presta, Simonetta Agnello Hornby ed Achille Bonito Oliva (nella foto: il suo intervento). Ed ancora grandissimo successo per la presentazione del libro di Nicola Gratteri e Antonio Nicaso, «La giustizia è una cosa seria» dedicato alla complessa macchina del sistema giudiziario italiano, (Nicaso era collegato via webcam dal Canada) o ancora con Vito Mancuso con il suo «Campo dei fiori» e per Mario Giordano con il suo «Sanguisughe. Le pensioni d´oro che ci prosciugano le tasche». Partecipatissimi anche gli eventi di «Extra Volume» che hanno animato il centro storico e lanciato iniziative particolari come la maratona «Le pagine del cuore» curata dagli attori Federica Bisegna e Vittorio Bonaccorso con oltre 60 persone che fino a notte fonda si sono alternate leggendo una pagina da un libro a propria scelta. Successo ancora per la presentazione del libro di Roberto Vacca e per i due incontri con il coordinamento di Confindustria per la presentazione del libro di Roger Abravanel e Luca D´Agnese (guidato dal presidente regionale Ivan Lo Bello) e del libro di Innocenzo Cipolletta.

I tantissimi autori che si sono alternati, sono rimasti particolarmente colpiti anche dagli interventi molto qualificati arrivati dal pubblico. Roberto Ippolito, direttore scientifico del festival, sottolinea l’unione che si è venuta a creare con il pubblico: «Per tre giorni Ragusa si è trasformata in una vera e propria comunità in cui hanno praticamente convissuto autori e pubblico, scoprendo insieme le pagine proposte, riflettendo e scambiandosi impressioni. Il confronto è avvenuto con grande intensità e incredibile partecipazione nelle tante sale protagoniste degli appuntamenti, ma anche lungo le vie della città, e in tanti altri locali che hanno aderito per l’occasione. Il bisogno di cultura si è manifestato con forte vitalità incurante delle difficoltà indubbiamente esistenti legate ai tagli al settore a livello nazionale e locale. Tutto questo è stato possibile grazie a tanti generosi sforzi volontari che la città ha saputo esprimere».

Ragusa ha dimostrato che l’investimento in cultura paga e può essere volano turistico. Manifestazioni come «A Tutto Volume» premiano le scelte degli organizzatori ma anche di quanti, tra amministratori e sponsor privati ed istituzionali, vi hanno creduto.