Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:18 - Lettori online 438
RAGUSA - 30/04/2011
Attualità - Ragusa: grande l’interesse nei primi due giorni per la festa del libro ragusana

"A tutto volume" chiude con uno scoppiettante 1 Maggio

Si inizia alle 10 al Ceffè Italia e si chiude alle 21 al Teatro Donnafugata

«A Tutto Volume» va a tutto gas verso la conclusione. La festa dei libri a Ragusa è stata il centro dell´interesse di lettori, cultori, giornalisti, giovani. La giornata festiva del 1 maggio prevede il primo incontro alle 10, con la colazione in compagnia degli autori presso il Caffè Italia. Subito dopo, alle 10.30 la poetessa e scrittrice campana Lucrezia Lerro presenterà il suo ultimo romanzo «La bambina che disegnava cuori» (Bompiani) alla libreria Ubik.

A mezzogiorno sarà la volta di Vito Mancuso che a Santa Teresa presenterà «Campo dei Fiori», la nuova collana laica dedicata alla spiritualità e alla libera ricerca teologica che il noto studioso dirige per l’editore Fazi.
Gli incontri proseguiranno nel pomeriggio a iniziare dalle ore 18, con Roberto Ippolito (direttore scientifico di «A Tutto Volume») che nel cortile del Palazzo Scucces presenterà Nicola Gratteri e Antonio Nicaso con il loro «La giustizia è una cosa seria» (Mondadori), un saggio sulla complessa e problematica macchina del sistema giudiziario italiano.
Alla stessa ora, il Teatro Donnafugata ospiterà Alessia Gazzola, giovanissima scrittrice e medico legale di origine siciliana, e il suo romanzo d’esordio «L’allieva» (Longanesi), medical-thriller che per settimane è stato tra i libri di fiction più venduti in Italia.

Alle 19.30 un altro giovane e apprezzato scrittore, Marco Malvaldi, incontrerà i suoi lettori presso l’Auditorium San Vincenzo Ferreri per presentare il suo nuovo romanzo «Odore di chiuso» (Sellerio), avvincente e ironico giallo ambientato tra l’aristocrazia della campagna toscana ottocentesca, con la straordinaria comparsa di Pellegrino Artusi nelle inusuali vesti di investigatore.
Sempre alle 19.30 il Circolo di Conversazione ospiterà un altro atteso incontro con Roberto Vacca e il suo ultimo saggio «Salvare il prossimo decennio» (Garzanti).
La giornata si concluderà con l’ultimo incontro (a cui seguirà un brindisi finale), nella suggestiva cornice del teatro Donnafugata, dove alle ore 21 la celebre scrittrice di origine siciliana Simonetta Agnello Hornby presenterà il suo nuovo libro «Un filo d’olio» (Sellerio), un appassionato viaggio nelle memorie della propria famiglia e della terra in cui è nata, riscoprendo vecchi sapori e usanze dimenticate.

L’accesso a tutti gli incontri di «A Tutto Volume» è gratuito.