Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 8 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 15:45 - Lettori online 810
RAGUSA - 24/04/2011
Attualità - Ragusa: gli autonomisti all’attacco sul rinnovo del Consiglio di amministrazione

Università, spartizione tra Antoci e Dipasquale

Mpa evidenzia il malcontento sepreggiante dopo le nomine

È stata solo una spartizione tra Antoci e Dipasquale. Il Movimento per l´autonomia torna alla carica sul rinnovo del Cda del Consorzio universitario. Aveva esternato le proprie rimostranze già poche ore dopo le nomine, adesso rilancia la propria posizione alla luce delle prese di posizione di Pid e Pd. «Non si è tenuto conto – afferma il movimento – di un confronto tra le forze politiche e i rappresentanti dei partiti, così il presidente Antoci e il sindaco Dipasquale hanno mascherato la nuova composizione come bipartisan ed invece ci accorgiamo che c´è grande malcontento da ogni parte».

In particolare, l´Mpa ricorda che «il Pd non riconosce il suo componente, il Pid contesta il fatto che non ha nessuna rappresentanza, come sempre il Movimento per l´autonomia rimane escluso». Quindi, per l´Mpa c´è la certezza che «si è trattato di una bella spartizione tra Antoci e Dipasquale, che hanno tentato di far passare questo consiglio come tecnico, vista l´indiscutibile presenza del prof. Giuseppe Barone, unico capace di dare input positivi all´Università, non solo dal punto di vista culturale, ma perché conoscitore della macchina universitaria. Tutto il resto è politico a fini solo ed esclusivamente elettorali. Non riconosciamo questa nuova composizione del cda».