Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 9 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 15:44 - Lettori online 1601
RAGUSA - 14/04/2011
Attualità - Ragusa: idea sostenuta dall’Associazione "Amici di Giorgio"

Acqua sorgente per tre ospedali ed una scuola

L’iniziativa è stata sostenuta dall’amministrazione provinciale

L´idea è partita dall´associazione "Amici di Giorgio" di Modica: utilizzare l´acqua delle nostre sorgenti piuttosto che quella minerale imbottigliata. La proposta è piaciuta all´assessorato provinciale al Territorio e Ambiente che l´ha fatta propria ed ha contribuito all´acquisto di quattro macchine che filtrano e depurano l´acqua e, nello stesso tempo, la rinfrescano. Le macchine saranno sistemate al "Civile", all´"Arezzo", al "Maggiore" di Modica e al´interno del circolo didattico di Piano del Gesù a Modica.

«E´ un´iniziativa importante per il territorio – ha spiegato l´assessore Salvo Mallia – perché un ambiente salubre e pulito può migliorare la società e lo sviluppo». Si è partiti da un dato di fatto: l´acqua che arriva nelle nostre case ha ottime qualità organolettiche. E questo, come aggiunge Mallia, «ci ha convinti che bisogna valorizzare la nostra acqua. In questo modo si diminuisce il peso della plastica sul territorio».

Pietro Garofalo, presidente dell´associazione modicana, che ricorda l´avvocato Giorgio Cassarino, è ancora più esplicito: «Con la macchina installata a scuola formiamo anche i bambini e le giovani generazioni. Insegnando a scuola, ogni giorno mi accorgo di quante bottiglie di plastica girano. In questo modo possiamo limitare il consumo della plastica».

A confermare l´ottima qualità dell´acqua che arriva nelle nostre abitazioni sono il direttore generale Ettore Gilotta e il direttore sanitario dell´Asp, Pasquale Granata. Gilotta ricorda che «sulle acque vengono svolti controlli continui che ne attesta la qualità», mentre Granata fa presente che i risultati delle analisi sono significativi: «Mai avuto dati che vanno oltre la norma».