Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 6 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 20:40 - Lettori online 1266
RAGUSA - 23/03/2011
Attualità - Rsgusa: la ricerca realizzata dall’Osservatorio Prezzi e Tariffe di Cittadinanzattiva.

Ragusa al 6° posto in Italia per rincari dell´acqua

L’aumento è stato del 21,9 per cento e pone la provincia seconda in Sicilia dopo Palermo

Ragusa è al sesto posto in Italia per il rincaro della bolletta dell’acqua. Nel 2009 nella provincia di Ragusa le bollette sono aumentate mediamente del 20,9 per cento secondo una ricerca realizzata dall’Osservatorio Prezzi e Tariffe di Cittadinanzattiva.

Alla provincia di Viterbo appartiene il record nazionale del rincaro delle bollette dell´acqua. Nel 2009, infatti c´e´ stato un aumento del 53,4 per cemto, contro una media nazionale del 6,7 per cento.
Il caro bolletta di Viterbo supera di quasi 10 punti quello di Treviso (+44,7%), seconda citta´ per incremento a livello Nazionale. Seguono Palermo (+34%), Venezia (+25,8%), Udine (+25,8%), Asti (+25,3%), Ragusa (+20,9%), Carrara (+20,7%), Massa (+20,7%) e (Parma +20,2%). Gli aumenti hanno superato il 10% in altre 10 citta´. Incrementi inferiori al 10% si sono registrati in 80 capoluoghi di provincia.

Mentre aumentano le bollette, pero´, diminuiscono sia la soddisfazione che la fiducia da parte degli utenti, soprattutto dopo che la Commissione Europea ha ridotto a 10 milligrammi/litro il tasso d´arsenico ammesso nell´acqua, rendendola di fatto inutilizzabile a scopi potabili per circa un milione di persone.
Secondo Cittadinanzattiva, a livello nazionale, il 54% degli italiani non beve acqua fornita dal servizio idrico integrato.
Al sud la percentuale sale al 60% e le famiglie ricorrono sempre più spesso alle casse di acqua minerale.