Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 3 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 22:30 - Lettori online 876
RAGUSA - 19/03/2011
Attualità - Ragusa: incontro informativo lunedì pomeriggio presso la sala Tumino

Cna: come ottenere i finanziamenti regionali

A illustrare le nuove opportunità e a chiarire i dettagli, il dirigente dell’Agenzia regionale per l’impiego Maurizio Pirillo. Il presidente Cna Massari: «Argomento di vitale importanza in un momento così delicato»
Foto CorrierediRagusa.it

Come ricevere contributi regionali per il comparto edile e artigianale. La Cna provinciale, presidente Giuseppe Massari (foto)- ha organizzato un incontro informativo presso la sala «Pippo Tumino per lunedì prossimo alle ore 18. Ad illustrare le nuove opportunità per le imprese in materia di contributi regionali per l’incremento dell’occupazione (legge regionale 9/2009 e legge regionale 11/2010); e a chiarire tutti i dettagli ai rappresentanti delle imprese che interverranno sarà Maurizio Pirillo, dirigente del servizio II° dell’Agenzia regionale per l’Impiego, assessorato regionale al Lavoro.


«Si tratta di un argomento – afferma il presidente provinciale Cna Ragusa, Giuseppe Massari – di grande importanza, tra l’altro in un momento delicato come quello attuale, in cui la crisi sembra non voler risparmiare nessuno. C’è anche un altro aspetto che cercheremo di approfondire ed analizzare nella maniera dovuta. Quello riguardante la mancata risposta che, a fronte dei suddetti incentivi, è stata fatta registrare da parte delle imprese. Ci si sarebbe atteso, ovviamente, una risposta più importante che, nei fatti, non c’è ancora stata. Sarà l’occasione, dunque, per esaminare a fondo che cosa sta accadendo. Ed anche per valutare quali, in questo difficile momento economico, le strategie che le imprese stanno adottando nel tentativo più di salvaguardare l’esistente che di predisporre ulteriore investimenti, nonostante siano sostenuti dagli incentivi in questione, per garantire nuova occupazione. Ecco perché riteniamo si tratti di un appuntamento importante che ci consentirà di tracciare anche specifiche linee di intervento, nella nostra provincia, in vista del prossimo futuro».