Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 6 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:23 - Lettori online 963
RAGUSA - 18/03/2011
Attualità - Pozzallo: il presidente della Regione in versione goliardica, ma non troppo

Lombardo "regala" 570 mila euro per il porto a Sulsenti che compie gli anni

Lombardo, in sintesi, ha voluto tracciare gli obiettivi che l’Amministrazione comunale dovrà perseguire affinchè si arrivi al 2015 con il porto messo in sicurezza
Foto CorrierediRagusa.it

"Sono a Pozzallo per consegnare il finanziamento relativo agli studi preliminari per il progetto definitivo della messa in sicurezza del porto di Pozzallo, per una somma pari a 570 mila euro, quale «regalo» per il compleanno del sindaco, Peppe Sulsenti, il prossimo 6 aprile". Ha voglia di scherzare il Presidente della Regione Sicilia, in visita a Pozzallo, nel primo pomeriggio, accolto da tutta la deputazione politica autonomista locale, sindaco in testa, e alcuni consiglieri comunali del Pdl, oltre a curiosi e simpatizzanti che hanno affollato l’aula consiliare. Assenti i consiglieri comunali dell’opposizione.

Lombardo, in sintesi, ha voluto tracciare gli obiettivi che l’Amministrazione comunale dovrà perseguire affinchè si arrivi al 2015 con il porto messo in sicurezza, un molo di sottoflutto funzionante, un’area retroportuale che deve servire agli operatori portuali per il parcheggio delle merci (da concordare coi vertici dell’Asi iblea), una «governance» comunale che gestisca, di concerto con la Capitaneria di porto di Pozzallo, tutti gli aspetti burocratici e commerciali che si presenteranno in futuro.

"Abbiamo oggi 570 mila buoni motivi – ha detto Sulsenti - per non perdere il treno che porterà allo sviluppo definitivo di questa area. Tutto grazie al lavoro del presidente Lombardo e di questa Amministrazione che si è spesa, si spende e si spenderà per il bene comune della collettività".

In aula, anche il presidente dell’AssoServizi portuali, Mario Cugno, il quale, assieme ad alcuni operatori portuali, ha chiesto che il presidente Lombardo risolva in fretta la vicenda delle due navi poste sotto sequestro, la Fortuna II e la Adele C. L’operatore portuale Giuseppe Savasta ha mostrato, carta alla mano, i dati relativi alle perdite che hanno interessato gli stessi operatori. "Un paio di giorni – dice Lombardo – e vi dirò se il porto di Augusta potrà «ospitare» queste due imbarcazioni. Il danno perpetrato è palese. Bisogna rimuovere al più presto queste due «zavorre» dal molo commerciale".

Infine, il Nautico. La notizia che l’assessore regionale Mario Centorrino, tra i nuovi 200 corsi da avviare in Sicilia, avrebbe previsto anche l’istituzione dell’istituto Nautico a Pachino, priverebbe di molti studenti il Nautico di Pozzallo. L’assessore comunale alla Cultura, Attilio Sigona, ha ricordato come, nel triangolo Siracusa-Pachino-Pozzallo vi siano tre istituti nautici, in un totale di sei istituti nautici in tutta la Sicilia.

Il preside del Nautico, Pinuccio Amore, ha avuto parole dure nei confronti dell’assessore, parlando di «miopia geografica». Lombardo ha invitato il sindaco di Pozzallo, Sulsenti, all’incontro che si terrà oggi, a Modica, con l’assessore regionale. "Così com’è stato fatto il provvedimento – ha detto Lombardo – Nulla vieta che si possa tornare indietro sui propri passi e ridiscutere la cosa. Il Nautico di Pozzallo – conclude Lombardo - avrà lunghissima vita, non avete nulla da temere".

Nella foto da sx Distefano, Lombardo e Sulsenti