Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 6 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 20:40 - Lettori online 1332
RAGUSA - 05/03/2011
Attualità - Ragusa: l’amministrazione Dipasquale criticata per avere accettato la proposta dell’Associazione commercianti

Sulle aperture festive scontro Adiconsum - Ascom

Martedì prossimo riunione nlla sede Confersercenti per discutere del caso

Le aperture domenicali dividono le associazioni di categoria e quelle dei consumatori. Sotto accusa è il palazzo dell’Aquila colpevole di ascoltare solo le richieste dell’Ascom e di non tenere in alcun conto quelle di chi vorrebbe una maggiore flessibilità ed apertura.

Adiconsum è scesa in campo perché ritiene che le chiusure festive favoriscono le strutture di altre province che, a differenza di quelle del capoluogo, la domenica aprono regolarmente. Anche Confesercenti è su questa linea. Il presidente Pippo Occhipinti critiche dle scelte del sindaco: «L´amministrazione comunale ha preferito ascoltare solo la posizione di pochi, come nel caso dell´Ascom, e non tutte quelle in campo. Evidentemente, non ha ancora ben chiara cosa voglia dire l´idea dello sviluppo, visto che, nei fatti, ha impedito, ascoltando l´Ascom, di far aprire i centri commerciali e i negozi che intendevano rimanere aperti anche nell´ultima domenica di febbraio».

Occhipinti ricorda che «nei centri commerciali non ci sono solo supermercati, ma anche una miriade di negozi e piccole attività che chiedono semplicemente di poter lavorare la domenica, come, tra l´altro, accade in tante altre città siciliane».

Pippo Occhipinti annuncia che, sulla questione delle aperture domenicali, martedì mattina, alle 10.30, nella sede di Confesercenti, ci sarà un incontro con Adiconsum. L´obiettivo è quello di avviare «delle petizioni, anche all´interno dei centri commerciali, per chiedere l´apertura durante le domeniche, come avviene per i centri commerciali delle altre città, dove, tra l´altro, trovando chiuso a Ragusa, vanno ad acquistare proprio i ragusani».


L´Adiconsum, da parte sua, critica l´atteggiamento dell´Ascom che ha annunciato apprezzato la linea assunta dal comune «Ci chiediamo – afferma il presidente Gianni Cerruto – perché non si preoccupa di organizzare l´apertura degli esercizi dei centri storici, ad esempio nei periodi di maggior afflusso turistico. In tutta questa vicenda ci si è dimenticati dell´attore principale, che è il cittadino».