Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 19:05 - Lettori online 1050
RAGUSA - 24/02/2011
Attualità - Ragusa: soluzione all’orizzonte per il futuro lavorativo

Precari Asp, risposte da Palermo. Digiacomo sul chi vive

Il parlamentare comisano non si spiega perché l’Asp «continui ad affidare all’esterno, mediante appalti, gli stessi servizi che dovrebbero svolgere i precari»
Foto CorrierediRagusa.it

L’assessore regionale alla sanità finanzierà alcuni progetti per garantire la continuità del lavoro ai precari dell’Asp. Questo l’esito dell’incontro tra l’assessore Massimo Russo e il direttore generale dell’Asp di Ragusa, Ettore Gilotta. Nel dettaglio non è dato conoscere molto di più ma Riccardo Minardo, che ha seguito l’incontro da vicino si dice ottimista e fiducioso perché i precari possano avere un futuro migliore dell’attuale.

La notizia non ha suscitato grandi entusiasmi al presidio di piazza Igea a Ragusa dove da tre giorni i precari attuano un sit in proprio per protestare contro la politica dell’azienda sanitaria di affidare alcuni servizi svolti fin qui dai precari a società esterne. Il presidio sarà mantenuto fino alla concretizzazione degli impegni presi dall’assessore ed ai provvedimenti consequenziali che il direttore generale dovrà assumere. I precari insomma non mollano. Resteranno al loro posto e non smonteranno neppure la tenda che hanno innalzato per dare continuità anche nelle ore notturne alla loro protesta.

PIPPO DIGIACOMO SCUOTE GLI ANIMI
Di Laura Incremona

L’ on Pippo Digiacomo (nella foto con i precari durante la visita di Russo a Ragusa), interroga il governo regionale per sapere quali siano gli eventuali motivi ostativi alla stabilizzazione dei precari in forza all’ Asp. Digiacomo ha incontrato l’assessore Russo, per discutere la vicenda dei precari. Per Digiacomo è inspiegabile il fatto che, nonostante i precari siano impegnati a svolgere determinati servizi, l’Asp 7 di Ragusa continui ad affidare all’esterno gli stessi servizi, mediante appalti.

«Quali ragioni continuano ad impedire una soluzione positiva alla vertenza dei lavoratori precari dell´Asp di Ragusa»? Questo quanto chiede, con un´interrogazione, il deputato del Pd Pippo Digiacomo al governo regionale all´indomani del presidio permanente istituito a Ragusa dinanzi la sede dell´Azienda sanitaria provinciale.

«Una vertenza – prosegue Digiacomo – che continua a non trovare una soluzione sebbene siano stati assunti numerosi impegni in presenza delle organizzazioni sindacali. Anzi, i vertici dell´Asp di Ragusa, continuano ad operare scelte di esternalizzazione dei servizi di manutenzione mediante appalti. L´ultimo il 19 febbraio scorso relativamente ad un servizio finora assicurato dagli ausiliari incaricati e senza che la scelta fosse preceduta da una delibera dell´azienda che contenesse le caratteristiche, la durata, le risorse economiche e quant´altro previsto dalle norme in materia di appalti». L’assessore Russo ha manifestato la volontà di risolvere al più presto la delicata questione ed in questo senso per domattina è stata organizzata una riunione urgente tra il suo capo di gabinetto avvocato Carapezza e il direttore generale dell´Asp di Ragusa Gilotta.