Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 15:17 - Lettori online 1269
RAGUSA - 18/02/2011
Attualità - Milano: Soaco e Federalberghi sollecitano il Ministero del Turismo

Alla Bit Dibennardo chiede aiuto alla Brambilla

Il presidente di Federalberghi: «Anche il ministro ha concordato sulla necessità di fare in fretta per aprire lo scalo»
Foto CorrierediRagusa.it

Il presidente provinciale di Federalberghi, Rosario Dibennardo (nella foto accanto al ministro Brambilla e il presidente del Consiglio provinciale Giovanni Occhipinti), che è anche presidente di Soaco, la società di gestione dell’aeroporto di Comiso, ha incontrato alla Bit di Milano il ministro del Turismo, Michela Vittoria Brambilla. Erano presenti al confronto il vicepresidente nazionale di Federalberghi, Nico Torrisi, il presidente regionale dei Giovani albergatori, Grazia Romano, il presidente del Consiglio provinciale di Ragusa, Giovanni Occhipinti, e il sindaco di Comiso Giuseppe Alfano.

«L’occasione è stata utile – afferma Dibennardo – per sollecitare il Governo nazionale, anche attraverso il ministro, alla predisposizione del decreto di apertura dell’aeroporto di Comiso. Anche la Brambilla ha convenuto sulla necessità di fare presto e ha spiegato che, per quanto rientra nelle sue prerogative istituzionali, si adopererà nel tentativo di accelerare l’iter. Lo scalo aeroportuale della provincia di Ragusa – aggiunge il presidente provinciale di Federalberghi – è troppo importante perché non si riconosca la necessità di attivare tutti i percorsi necessari ai fini di una pronta disponibilità della struttura. Prendiamo per buono l’impegno del ministro e ci attendiamo che, adesso, si dia davvero spazio per i fatti».