Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:18 - Lettori online 773
RAGUSA - 26/01/2011
Attualità - Ragusa: cronaca di una morte annunciata troppo in fretta

La nonna di Galizia "morta" e "risorta" a 87 anni

Grottesto a viale del Fante: Occhipinti comunica il decesso e chiede un minuto di silenzio. Partono sms di condoglianze a Silvio Galizia, che mestamente ringrazia. Ma il giorno dopo la nonna (87 anni) resuscita!
Foto CorrierediRagusa.it

Una stramberia del genere allunga la vita, anche a 87 anni. Porterà salute alla nonna di Silvio Galizia (foto), capogruppo consiliare del Pdl, data per morta mentre era in corso il Consiglio provinciale a viale del Fante. La notizia ha del grottesco e merita essere raccontata, giusto per esorcizzare la morte. Mentre alcuni consiglieri provinciali dichiarano la loro improvvisa voglia di indipendenza dai partiti di appartenenza, il presidente del Consiglio Giovanni Occhipinti va al microfono con voce mesta per dire che l’assenza del consigliere Galizia è dovuta al decesso della di lui nonna e per chiedere ai colleghi un minuto di doveroso raccoglimento in memoria della deceduta. I presenti si alzano a capo chino in religioso silenzio per ricordare in un minuto la nonna del collega Silvio.

A quel punto partono sms e telegrammi con frasi di circostanza destinazione Galizia. Silvio riceve le condoglianze e sentitamente ringrazia via sms. Il giorno dopo il miracolo: nonna Luisa è resuscitata, è viva e vegeta e può campare altri 100 anni, alla faccia di chi l’ha fatta morire anzitempo. Miracolo del Padreterno o l’ultima patacca sanitaria che ha accertato la morte di una persona viva?

C´E´ SILVIO E SILVIO...
di Duccio Gennaro

Ognuno ha il suo Silvio. C’è il Silvio nazionale che della comunicazione ha fatto un’arte e ci ha costruito sopra un impero. Tra gli iblei, clone dell’archetipo, c’è Silvio da Scicli, ovvero Galizia, che di comunicazione crede d´intendersi e non perde occasione per dire la sua. Una spruzzata di prezzemolino su piano paesistico, su autostrada, sulle beghe Pdl, sulla viabilità, sulla malasanità, su Orazio Ragusa e chi ne ha più ne metta. Il silenzio qualche volta è d’oro, come dice il proverbio, ma Silvio Galizia non ce la fa perché è più forte di lui.

Come succede quando si parla spesso e anche troppo si rischia di cadere in errore e qualche volta nel ridicolo. Stavolta al buon Silvio è andata proprio male perché è caduto anche nel macabro. Nella sua irrefrenabile voglia comunicativa ha informato i suoi colleghi consiglieri di avere perduto la nonna di 87 anni. Tra colleghi, si sa, la solidarietà non manca mai, ed ecco un profluvio di parole ed anche un minuto di silenzio. Ma la nonnetta era a casa viva e vegeta, pronta a bacchettare il nipotino Silvio di ritorno da Ragusa. Una figuraccia, nessuno escluso.