Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:41 - Lettori online 538
RAGUSA - 17/01/2011
Attualità - Ragusa: lo spettacolo al teatro Duemila è un successo

Anche in musica Dante e Beatrice funzionano

Il musical ha riproposto i passi salienti della Divina Commedia

La Divina Commedia scalda i cuori del pubblico ragusano. Il musical tratto dal massimo capolavoro di Dante con le musiche di Marco Frisina ha riscosso applausi a scena aperta da parte del pubblico presente. Vittorio Bravi nel ruolo del poeta è stato trascinante mentre intenso è stato il canto di Lalo Cibelli, nel ruolo di Virgilio. Lungo il percorso la voce di Mariangela Aruanno, Beatrice, simbolo della ricerca della verità e dell’amore.

Il pubblico ha seguito intento e coinvolto ogni passaggio, già affascinato dalle prime straordinarie proiezioni giganti che hanno fatto da sfondo all’ingresso di Dante nella selva oscura.

Emozionante l’incontro con Paolo e Francesca ed il loro «amor ch’a nulla amato…», come l’incontro altrettanto suggestivo con Ulisse ed il suo «folle volo». Ed ancora, sempre più dentro nella storia, l’intensità dell’aria del conte Ugolino, circondato da una straordinaria scenografia resa ancora più incisiva dalla plasticità dei corpi femminili chini attorno a lui.

Dall’abbandono degli inferi al passaggio al purgatorio, con l’inizio del secondo atto, e l’avvio del nuovo percorso che ha continuato a sorprendere i presenti grazie agli incontri con i vari personaggi e il «fuoco dei poeti» . Forte il momento dell’addio di Virgilio, che segna il passaggio al paradiso e avvia il poeta al definitivo incontro con Beatrice. «Amor che move il sole e l’altre stelle», cantato da ogni personaggio nel concertato finale, ha concluso un musical che è risultato coinvolgente. cui è seguito il lungo applauso del pubblico.