Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:41 - Lettori online 461
RAGUSA - 07/01/2011
Attualità - Ragusa: il consigliere provinciale Idv torna sull’argomento

Iacono sui corsi Copai: quale futuro per i giovani?

Coloro che hanno frequentato il corso non hanno mai ricevuto le indennità spettanti Foto Corrierediragusa.it

Nebbia attorno alla vicenda dei giovani che hanno frequentato i corsi per il progetto PTTa finanziati dal ministero dell’Ambiente. Giovanni Iacono (foto), capogruppo consiliare Idv, chiama in causa la Provincia di Ragusa e il Copai, quest’ultimo l’ente gestore che non avrebbe effettuato la rendicontazione. Alla Provincia, invece, Iacono attribuisce la «colpa» di uno strano silenzio su un problema «che rimane- a detta di Iacono- drammatica e confusa, perché mette a rischio il futuro di un terzo dei giovani partecipanti che iniziarono i progetti in periodo preelettorale».

Iacono ha presentato un’interrogazione il 9 dicembre scorso, che ancora non ha avuto risposta. «Questi giovani (dei progetti originari, iniziati in periodo pre elettorale, ne sono rimasti poco più di 1/3)- continua il rappresentante di Idv- non hanno mai avuto le indennità spettanti e non hanno alcuna prospettiva di futuro su quanto hanno appreso in questi lunghi anni. Italia dei valori non lascerà questi giovani senza risposta e, in questi giorni, sta attivando ogni possibile azione presso gli organi competenti al fine di determinare le responsabilità di chi ha determinato questa situazione di blocco e di rendere chiara la posizione della Provincia di Ragusa per il prosieguo degli obiettivi progettuali».